Come cambiare gli pneumatici in autonomia

616 0
616 0

Almeno una volta nella vita capita a tutti di dover cambiare gli pneumatici della propria auto. Le cause possono essere molteplici: una gomma forata, il passaggio dalla stagione invernale a quella estiva, oppure semplicemente a causa dell’usura, per la quale è consigliabile sostituire le ruote ogni cinque anni. Per queste ragioni, sono sempre di più le persone che preferiscono occuparsene autonomamente e risparmiare, piuttosto che affidarsi ad un’officina. Ma come si deve procedere? Lo vediamo insieme.

Come comportarsi quando bisogna cambiare pneumatici

Il cambio degli pneumatici non è un procedimento semplice. Per farlo, è necessario possedere un’adeguata strumentazione che può essere utilizzata soltanto da un gommista di professione, a causa della sua complessità. Se però avete intenzione di svolgere questo compito in autonomia, una soluzione esiste: acquistare ruote complete – ossia provviste sia di pneumatici che di cerchi – e provvedere da soli al loro montaggio.

Nel caso della sostituzione di ruote complete autonomamente, il procedimento risulta essere più semplice perché è lo stesso che viene adottato quando bisogna cambiare una gomma forata. Perciò, l’attrezzatura necessaria sarà solamente un cric per sollevare l’auto, una chiave a croce oppure una chiave a bussola.

Inoltre, acquistando delle ruote complete e sostituendole in indipendenza, potrete sicuramente contare su un notevole risparmio dei costi. Sono sempre di più infatti gli automobilisti che scelgono questa opzione, e comprare le ruote online conviene ulteriormente: in questo modo, le gomme arrivano comodamente a casa vostra e soprattutto già montate, così da risparmiarvi di rivolgervi ad un meccanico per sostituirle.

Come cambiare le ruote autonomamente

Il processo per cambiare delle ruote complete è uguale a quello necessario per cambiare una gomma forata, perciò la maggior parte di voi è già a conoscenza dei passaggi che bisogna compiere in questi casi. Per coloro che, al contrario, non sanno da che parte iniziare, ecco spiegato il procedimento da attuare. Ma prima, è fondamentale menzionare gli strumenti che vi serviranno: cric per poter sollevare l’auto, una chiave dinamometrica, una chiave a bussola ed infine un compressore per poter gonfiare le ruote.

In primo luogo, dopo essersi assicurati che la macchina sia con il freno a mano tirato e la marcia inserita, è consigliabile allentare i bulloni delle ruote per favorire il loro smontaggio successivo. A questo punto, il prossimo passaggio consiste nel sollevare l’automobile grazie al cric e rimuovere prima i dadi e poi la ruota stessa. Una volta rimossa la ruota, è consigliabile sfruttare questo momento per controllare, pulire e lubrificare i freni.

Ora è possibile procedere al montaggio vero e proprio delle nuove ruote: dopo averle posizionate, è sempre meglio cominciare ad avvitare i bulloni manualmente e solo in seguito utilizzare una chiave dinamometrica per avvitare i dadi, così da essere certi del loro fissaggio. Infine, bisogna ripetere lo stesso processo per le restanti tre ruote.

Ultima modifica: 6 aprile 2022