Cerchi in lega graffiati: come sistemarli

2440 0
2440 0

I cerchi in lega sono un elemento per cui molti automobilisti sono spesso disposti a spendere di più. Mantenerli in buono stato è molto difficile e, talvolta, basta una manovra effettuata male per rovinarli. Scopriamo insieme quali sono le loro caratteristiche e la procedura da seguire in caso di graffi.

Come sono fatti i cerchi in lega

I cerchi in lega, a differenza dei tradizionali cerchi in lamiera abbinati a una coppa ruota in plastica, sono composti da un elemento unico in lega. Questa caratteristica li rende più efficienti, in quanto la coppa in plastica è facile da danneggiare o perdere. Inoltre i cerchi in lega sono belli e rendono più lucido e dinamico il movimento delle ruote.

Tuttavia, il materiale che li compone è più malleabile rispetto a quello dei cerchi in acciaio e, quindi, più facile da graffiare e deformare. Basti infatti pensare che prendere in pieno una buca può essere sufficiente per danneggiarle e renderle inutilizzabili. D’altronde, la loro riparazione presso i centri specializzati è diventata sempre più comune.

Come rimuovere i graffi

A seconda dell’entità del danno, i graffi sui cerchi in lega possono essere rimossi anche con metodi fai da te. La procedura da seguire può essere suddivisa in 3 fasi:

  1. preparazione: ancor prima di decidere se svolgere da soli la riparazione, è necessario conoscere l’entità del danno. Occorre smontare lo pneumatico e pulirlo a fondo prima di procedere con la sua riparazione;
  2. levigatura: una volta pulito a fondo il cerchio, si può procedere con la levigatura nel punto in cui è situato il graffio, possibilmente con l’ausilio di una smerigliatrice elettrica. Bisogna procedere delicatamente e gradualmente utilizzando la carta vetrata, partendo con una granulometria grossolana per poi proseguire con una sempre più fine;
  3. lucidatura e verniciatura: una volta rimossi i graffi si può procedere con la lucidatura o verniciatura a seconda del risultato che si vuole ottenere. Spesso, prima di applicare una vernice, è previsto l’utilizzo di un primer. È comunque consigliato seguire le istruzioni della vernice utilizzata per ottenere risultati migliori.

In commercio è possibile trovare dei kit completi, che includono anche le istruzioni per il fai da te. Quando il danno è grande o se le procedure non sono alla portata dell’automobilista, la cosa migliore è affidarsi a un professionista. I prezzi per un intervento di base variano dai 40 ai 120 euro;  per interventi complessi, che includono ad esempio anche la lucidatura, i prezzi possono raggiungere i 400 euro.

Ultima modifica: 3 Gennaio 2023