Cambio automatico: come funziona e vantaggi

1477 0
1477 0

La guida in macchina, l’aumento o diminuzione della velocità, dipendono anche dal cambio delle marce. Oggi si prediligono modelli di cambio automatico, nato decenni fa e destinato a rendere ,probabilmente, obsoleto quello manuale. Questo tipo di cambio prevede diversi modelli, ma in generale la sua funzione è quella di rendere la guida comoda, senza premere la frizione o cambiare le marce. Vediamo quindi, come si usa il cambio automatico e quali vantaggi comporta.

Come si usa il cambio automatico

Il cambio automatico sta diventando un elemento sempre più comune nelle auto. Il cambio automatico comporta l’assenza della frizione, oltre che un cambio delle marce per l’appunto, in automatico. Questo sistema è stato brevettato negli anni trenta, e molto utilizzato negli Stati Uniti.

modelli di cambio automatico sono diversi:

  • semiautomatico: in cui non bisogna premere la frizione, ma è possibile cambiare le marce;
  • robotizzato: in cui tutto è svolto dal sistema;
  • doppia frizione: assicura velocità del cambio;
  • convertitore di coppia;
  • variazione continua.

Il funzionamento del cambio automatico dipende dalla centralina, responsabile del cambio marcia nel momento opportuno. Essa infatti, riconosce giri del motore e velocità della macchina. In alcuni casi è possibile avere una leva di cambio, con lettere quali: P, modalità parcheggio; N, neutral, ovvero corrispondente della posizione “in folle”; R, retromarcia; D, per drive, quindi posizione di guida.

L’accelerazione del veicolo dipende dal pilota, al resto ci pensa il cambio automatico.

I vantaggi del cambio automatico, quando conviene scegliere

Il cambio automatico consente di guidare in sicurezza, in quanto il cambio marcia è effettuato al momento migliore, grazie alla tecnologia. Inoltre, la guida diventa anche meno stressante e faticosa, soprattutto in caso di traffico in città, in cui il guidatore deve continuamente frenare e premere sulla frizione.

Grazie agli sviluppi tecnologici, il cambio automatico non è più impattante di quello manuale. Il comfort alla guida con il cambio manuale è assicurato, e può essere anche utilizzato per lunghe distanze. Una volta presa l’abitudine, il cambio automatico risulta più pratico di quello manuale ed è amato da diversi guidatori.

Gli svantaggi del cambio automatico risiedono nel prezzo, più elevato rispetto al manuale. In Italia è più facile trovare cambi automatici di qualità su auto di lusso e grandi. Per le auto piccole, la scelta del cambio automatico si fa più ardua, in quanto si rischiano pezzi più economici e meno performanti di cambio.

Se alcuni guidatori preferiscono la dinamicità della guida manuale, altri scelgono la comodità dell’automatico. La scelta dipende da esigenze personali, budget e tipo di auto.

Ultima modifica: 14 Ottobre 2022