Bollino nero e traffico: qual è il significato

16952 0
16952 0

Negli ultimi anni ne abbiamo sentito parlare di meno, forse perché, complice la crisi che ci ha costretto a molte rinunce, gli italiani fanno meno vacanze, o comunque hanno cambiato le loro abitudini anche in fatto di ferie.

Ma fino a non molto tempo fa, le orecchie di chi stava per mettersi in viaggio, soprattutto durante il periodo estivo, erano incollate a radio e Tg, scongiurando di non sentir parlare di bollino nero proprio a ridosso delle agognate vacanze.

Il significato

Qual è dunque il significato di questa espressione tanto temuta dagli automobilisti?

Il bollino nero indica le giornate in cui è previsto un traffico molto intenso, indipendentemente dalla fascia oraria di partenza, in cui potrebbero verificarsi code molto lunghe, con conseguenti disagi per chi è in auto.

Questi giorni possono essere particolarmente frequenti nel periodo estivo (soprattutto in determinati week end), quando non è difficile sentire parlare anche di “esodo”, per indicare le settimane in cui gli italiani, in massa, si spostano dalle città per raggiungere le mete di villeggiatura.

Le tratte di autostrada più interessate sono, come è facile immaginare, quelle che portano al mare.

Sul cominciare dell’estate, fioccano in tv servizi sulle previsioni del traffico per le settimane a venire. Si possono così conoscere, con discreto anticipo, i giorni in cui le partenze sarebbero sconsigliate, proprio perché coincidenti con giornate da bollino nero.

Il suggerimento è quello della cosiddetta partenza intelligente, ovvero cercare di muoversi in giorni ed orari in cui il traffico sia più scorrevole, evitando comunque le ore più calde della giornata in cui, se ci si dovesse ritrovare incolonnati, i disagi potrebbero rivelarsi maggiori.

Cambio di abitudini

Tuttavia, come abbiamo detto, negli ultimi anni le abitudini degli italiani in fatto di vacanze sono cambiate.

Mentre prima ci potevamo concedere un paio di settimane consecutive di ferie, spesso concentrate ad agosto (il mese solitamente caratterizzato dal traffico più intenso sulle autostrade), ora sembriamo preferire vacanze più brevi, ma scaglionate su più settimane.

E così, anche il concetto di traffico si è dovuto adeguare ai tempi. Niente più bollino nero – a quanto pare – sostituito da un più “soft” bollino rosso, il quale contraddistingue le giornate in cui il traffico è sì intenso, ma critico solo in determinate fasce orarie o aree di viabilità.

Per evitare disagi e il rischio di lunghe code, dunque, è bene prestare attenzione ai vari bollettini del traffico, in modo da poter mettersi in viaggio in un momento di relativa tranquillità.

Ultima modifica: 31 Marzo 2017