Polizza danni accidentali: quando conviene?

12038 0
12038 0

La polizza auto è necessaria quando si è alla guida della propria automobile. Può, infatti, capitare di restare vittima di particolari incidenti stradali; ad esempio l’auto che è colpita da un ramo spezzato, il parabrezza che si spacca a causa di una pietra volante o un più classico graffio o ammaccatura della carrozzeria nel parcheggio. Incidenti che rientrano nella categoria dei danni accidentali che si possono verificare quando si è in movimento oppure quando si è fermi in sosta. Purtroppo, questa particolare tipologia di danni, pur essendo molto frequente, non è coperta dalla normale assicurazione RC Auto. Quindi cosa fare per proteggersi? In questo caso è sempre meglio stipulare anche una assicurazione che copra i danni accidentali.

Che cosa sono i danni accidentali?

Si considerano danni accidentali quando sono provocati da un evento (o eventi) imprevedibili e circoscritti nel tempo. Rischi che vanno oltre i classici e normali rischi dovuti alla circolazione dell’automobile. Non essendo compresi nella normale assicurazione auto, è possibile proteggersi scegliendo tra le molte offerte delle varie compagnie assicurative, quella più adatta a voi.

La polizza Kasko

Partiamo con la polizza Kasko, quella con la copertura più alta che copre anche i danni causati dalla distrazione del guidatore. Ad esempio in caso di ribaltamento del veicolo o i danni causati dopo un’uscita di strada anche senza il coinvolgimento di altri veicoli. Ovviamente decade in determinati casi particolari (guidatore sotto l’effetto di stupefacenti, stato di ebrezza oppure volontarietà del sinistro). Questa tipologia di polizza assicurativa è consigliata a chi possiede veicoli nuovi o di un certo valore economico ma anche ai neopatentati. In quanto alle spese, diciamo che non sono molto a buon mercato.

La mini Kasko

La mini Kasko (molto diffusa tra gli automobilisti) a differenza del fratello maggiore mantiene la copertura assicurativa ma con un costo minore. Una seconda differenza tra le due tipologie di polizze sta nel fatto che quest’ultima copre i danni causati da un sinistro stradale solo in caso di coinvolgimento diretto con altri veicoli. Ideale per chi vuole risparmiare mantenendo una maggiore copertura assicurativa.

Queste possono essere considerate le principali, quelle con maggiore copertura assicurativa ma abbiamo anche quelle singole: incendio, furto, cristalli, contro gli eventi atmosferici e gli atti vandalici. Andiamo a vedere di che cosa si tratta.

Furto e Incendio

Queste due polizze il più delle volte sono offerte in abbinamento ma è sempre possibile sceglierne una sola. La polizza copre, oltre il furto anche la distruzione e il danneggiamento del proprio veicolo. Mentre la seconda polizza protegge contro eventuali incendi (dolosi e meccanici). La polizza contro i furti è destinata a quelle persone che hanno auto nuove, di un certo valore e che sono costrette a lasciarle parcheggiate in strada mentre quella contro gli incendi è più indicata ai possessori di automobili a gas o metano.

Cristalli

Potrà sembrare un’assicurazione di poco conto, però quella che si riferisce ai cristalli dell’automobile (parabrezza, lunotto posteriore e finestrini laterali) può essere molto utile in caso di auto nuove e di proprietari senza garage di proprietà. Questa polizza copre i costi della sostituzione e quelli della rottura dei cristalli causati da terzi o da eventi accidentali. Molte compagnie assicurative offrono inoltre la riparazione e sostituzione gratuita della scheggiaturadel parabrezza.

Polizza auto

Eventi atmosferici

Adesso parliamo della polizza che copre i danni causati da calamità naturali. Che cosa copre? I danni causati da eventi climatici estremi esempio alluvioni, terremoti, tempeste, uragani e uragani. In questo caso l’assicurato dovrà presentare alla propria compagnia assicurativa, oltre la richiesta di risarcimento anche la denuncia da parte delle forze dell’ordine per certificare l’avvenuta calamità naturale. Questa particolare tipologia di assicurazione è consigliata a tutte quelle persone che vivono in zone ad alto rischio idrogeologico.

Atti vandalici ed eventi socio-politici

Questa copertura assicurativa, forse una delle meno conosciute garantisce il rimborso dei danni provocati durante determinati eventi: sommosse, scioperi oppure manifestazioni a carattere violento. Inoltre, molte compagnie assicurative offrono una copertura a 360° con il rimborso dei danneggiamenti o furti degli optional e degli accessori di serie della vostra automobile. Nel caso di distruzione dell’auto durante una manifestazione, l’assicurato dovrà semplicemente lasciar fare alla sua assicurazione, in caso contrario, dovrà rassegnarsi a pagare di tasca sua i danni subiti. Polizza consigliata a chi risiede in grandi centri, teatri di grandi manifestazioni socio-politiche.

Queste le scelte per le diverse coperture dai danni accidentali ma non solo, infatti, scorrendo la lista troviamo anche quella che protegge il guidatore e quella sulla tutela legale. La prima copre gli infortuni subiti dall’assicurato dal decesso alla paralisi permanente, anche se la colpa del sinistro stradale è a suo carico (la normale assicurazione RC Auto non contempla il risarcimento in caso di colpe). Però non tutti gli infortuni sono coperti, dipenderà sempre dalla compagnia assicurativa cui vi rivolgete. Prima di stipulare questa polizza è meglio tenere in considerazione questi fattori:

  • Il massimale: la cifra massima di risarcimento prevista dalla compagnia assicurativa.
  • La franchigia: il massimale è calcolato in termini percentuali al valore del veicolo, quindi si terrà conto anche del suo stato (usura e svalutazione).

E poi abbiamo le esclusioni. In questi casi la compagnia di assicurazioni potrebbe chiedere, a sua volta un risarcimento al proprio assicurato ma solo in determinati casi come ad esempio in caso di guida in stato di ebbrezza o sotto sostanze stupefacenti, oppure quando si ha la patente sospesa o scaduta. Inoltre, anche nei casi di mancata revisione del veicolo assicurato.

Quella sulla tutela legale è utile in caso di procedimenti civili, penali oppure amministrativi. E copre tutte le spese relative processuali come le consulenze legali o le perizie. Entrambe le polizze sono consigliate a chi viaggia molto per lavoro e con la propria automobile.

Queste in linea di massima le integrazioni che si possono attivare alla normale assicurazione RC Auto per ottenere una maggiore copertura assicurativa del proprio veicolo. La convenienza delle assicurazioni per danni accidentali dipende soprattutto dall’utilizzo del veicolo e da altri fattori come ad esempio il luogo di residenza.

Ultima modifica: 30 Ottobre 2020