Alcol test: quanto si deve aspettare prima di guidare

174352 0
174352 0

La normativa

Negli ultimi anni sono stati tanti i cambiamenti in favore di una maggiore sicurezza alla guida e tra questi ci sono i controlli e le sanzioni per chi consuma alcolici. Il Codice della Strada, agli articoli 186 e 186 bis, prevedono che il superamento dello 0,5 di alcol nel sangue è sanzionabile con un’ammenda che varia dai 500 ai 6.000 euro e la sottrazione di punti dalla patente, o la sospensione anche definitiva della stessa.

La normativa si affida anche a dei parametri che determinano con maggiore precisione la minore o maggiore sostenibilità del liquido assunto. Gli studi sull’organismo, infatti, hanno decretato che un individuo smaltisce 6 grammi di alcol ogni ora e quindi un bicchiere, che ne contiene circa 12 grammi, può indicarci una durata di 2 ore per non essere più rintracciabile nel sangue. Ma questi sono solo dati indicativi perché i fattori da prendere in considerazioni sono anche altri.

Il profilo del bevitore

Il primo parametro da considerare è il genere: gli uomini resistono alle conseguenze dell’alcol meglio delle donne, soprattutto per la maggiore massa corporea. Segue l’età dell’individuo: più è giovane e minore è la capacità enzimatica di bruciare l’alcol, e quindi di mantenere il controllo degli effetti scatenanti dello “sballo”.

Se il liquido ingerito è stato assunto insieme ai pasti, la manifestazione di alterazione viene attenuata dalla co-presenza di cibo nell’apparato gastro-intestinale, responsabile della digestione dell’alcol, ma se si è bevuto senza mangiare, gli effetti sull’organismo sono quasi raddoppiati.

Infine, ciò che più conta è la quantità e la gradazione degli alcolici assunti: bere una birra piccola, equivalente ad un boccale da 0,25 di birra chiara, non comporta grossi cambiamenti e si può anche affrontare la guida, ma con maggiore attenzione; se si proviene da una festa o da una notte in discoteca in cui si consumano cocktail e mix di alcolici molto forti, allora bisogna pensare di fermarsi o di stabilire un guidatore nel gruppo di amici che rinunci a bere.

Vale la regola per cui è meglio non intraprendere la guida del veicolo prima di almeno 2 ore anche se si è bevuto quantitativi ritenuti insignificanti, come i 2 o 3 bicchieri di vino durante un pasto: l’etilometro a disposizione di polizia o carabinieri difficilmente perdona!

Ultima modifica: 21 Marzo 2017