Additivi motore: caratteristiche e funzioni

6554 0
6554 0

Gli additivi motore aiutano a mantenere in un livello ottimale il funzionamento e le prestazioni del motore e di altri componenti meccanici. Hanno diverse applicazioni e, in molti casi, permettono di risolvere facilmente molti problemi.

Gli additivi motore garantiscono un valido supporto per la prevenzione e la risoluzione di problematiche causate da motore ed altri parti meccaniche. Sono di grande aiuto al professionista che li usa, ma soprattutto al cliente finale. Infatti consentono riparazioni rapide senza il bisogno di effettuare operazioni di smontaggio. Quindi l’utilizzo di additivi motore permette di abbattere tempi e costi legati alla normale riparazione. Gli additivi motore hanno diverse funzioni. Le più importanti sono: anti-corrosione, anti-usura, trattamenti energetici, prevenzione e manutenzione.

Si possono valutare gli additivi motore in tre principali trattamenti d’uso: trattamenti per olio, trattamenti per carburanti (diesel, benzina, gpl), trattamenti per radiatori. Vediamo le differenze.

Trattamenti additivi motore: le differenze

Gli additivi motore vengono applicati per diversi interventi su motore ed altri componenti meccanici.

I principali trattamenti d’uso sono divisi in tre categorie:

  • trattamenti per olio;
  • trattamenti per carburanti (diesel, benzina, gpl);
  • trattamenti per radiatori;

Nello specifico:

  1. Trattamento olio.

Si distinguono in energizzanti (anti-usura, anti-corrosione, anti-attrito; ricostituenti (aumentano le prestazioni del motore, eliminano le perdite di olio e ne combattono l’eccessivo consumo);

  1. Trattamento per carburanti.

Migliorano la qualità dei carburanti, incrementano gli ottani, hanno funzione di prevenzione all’impianto di iniezione ed al motore. Inoltre, migliorano l’efficienza al motore per quel che riguarda i consumi, le emissioni e, soprattutto, le prestazioni;

  1. Trattamento per radiatori.

Agiscono come pulitori e per prevenire o bloccare eventuali perdite. Si dividono in manutentivi (eliminano il calcare, il fango e la ruggine); curativi (prevenzione e blocco di eventuali perdite nei manicotti, nelle giunture, radiatore, pompe dell’acqua).

L’importanza degli additivi motore per carburante

Ad oggi, l’importanza degli additivi per carburante sta avendo sempre più rilevanza. Questo, per due principali motivi:

  • introduzione di soluzioni tecniche sempre più avanzate per i motori, finalizzate ad ottimizzarne il rendimento energetico, la riduzione delle emissioni inquinanti e dei consumi di carburante;
  • le modifiche apportate alla composizione chimica dei carburanti, in modo da renderli meno dannosi per l’ambiente e la salute.

L’unione di questi due elementi favorisce l’accumulo di depositi in prossimità della punta degli iniettori compromettendo la corretta erogazione del flusso del gasolio.

Ricordiamo che un impianto di alimentazione in cattivo stato di manutenzione, causa problemi di:

  • perdita di potenza;
  • elevati consumi;
  • eccessiva rumorosità;
  • riduzione del comfort di guida;
  • maggior emissioni.

Ultima modifica: 13 Aprile 2017