Acqua demineralizzata: funzioni, descrizione e utilizzo

29894 0
29894 0

L’acqua demineralizzata è l’acqua privata di ogni componente di sali, di calcio e di gas, così da ottenere un liquido quasi puro, sebbene mantenga i microrganismi tipici dell’acqua corrente e in ciò si distingue dall’acqua distillata. Molto spesso essa viene ritenuta equivalente all’acqua deionizzata, ma quest’ultima attraverso un processo chimico è privata degli ioni, ma non sempre invece vengono eliminati sali minerali, dato caratteristico dell’acqua demineralizzata appunto. Ci sono diversi usi dell’acqua demineralizzata: funzioni di pulizia e manutenzione, ma è anche un aiuto in ambito domestico.

È assolutamente fondamentale sapere che essa, sebbene stimoli la diuresi, non è potabile, anche se in piccole quantità non comporta nessuna conseguenza per la salute. A tale proposito bisogna tenere presente che il calcio e il magnesio, assenti nell’acqua demineralizzata, sono indispensabili per l’organismo umano.

I processi che portano alla demineralizzazione sono due: la doppia distillazione o la deionizzazione. Il metodo più veloce per procurarla è l’acquisto, ma è possibile anche produrla in casa, ad esempio raccogliendo quella del condizionatore.

Acqua demineralizzata: a cosa serve

Acqua demineralizzata: funzioni. Gli usi dell’acqua demineralizzata sono molteplici, soprattutto in ambito domestico ma non solo. Innanzitutto, grazie alla mancanza di calcio, è adatta per tutte quelle attività in cui si desidera limitare la formazione di calcare. Fra queste spicca la pratica dello stirare: utilizzare acqua demineralizzata nel ferro da stiro ne evita l’ostruzione; allo stesso modo può essere un portento per pulire accuratamente l’acciaio inox, i rubinetti e gli altri arredi simili della cucina e del bagno al fine di non permettere a spiacevoli incrostazioni di prendere il sopravvento; anche su specchi, vetri, schermi tv o del pc e vinili diminuisce il rischio creare graffi.

Sempre in ambito casalingo l’acqua demineralizzata, oltre che delle pulizie, è un’ottima compagna del bucato, che può essere pretrattato con essa prima del consueto lavaggio, per un risultato ottimale sia a mano che in lavatrice; addirittura si può pensare di creare un detersivo unendo ad essa sapone di Marsiglia.

Acqua demineralizzata: funzioni ulteriori

In molti casi l’acqua demineralizzata è utilizzata per riempire le vaschette di termosifoni oppure, ancora più di frequente, per riempire la vaschetta dei tergicristalli o del radiatore di auto e moto e per la loro manutenzione, in generale per tutti i dispositivi che creano o sfruttano vapore.

Un’analoga funzione di riempimento avviene per gli acquari ai fini di mantenere le pareti finemente pulite e trasparenti; può essere un alimento per le piante, in particolare grasse e orchidee, mentre riscaldata è efficace come un impacco per i capelli. In generale è funzionale per tutte le attività ed elettrodomestici che richiedo un’acqua priva di durezza.

Ultima modifica: 18 Settembre 2019