Volvo investe in StoreDot, specialista nella tecnologia delle batterie

465 0
465 0

Volvo, tramite il Tech Fund, il suo braccio di venture capital, ha investito in StoreDot, un’azienda israeliana che sta sviluppando una tecnologia di ricarica estremamente veloce per le batterie delle auto elettriche.

StoreDot sta lavorando su una tecnologia pionieristica che, stando all’azienda, dovrebbe portare alla realizzazione di batterie in grado di ricaricarsi e raggiungere fino a 160 km di autonomia puramente elettrica in soli cinque minuti. L’investimento consente a Volvo Cars di collaborare strettamente con StoreDot su una nuova ed entusiasmante tecnologia per le batterie, un’ottima opportunità se si considera che la Casa svedese punta a diventare un produttore di auto esclusivamente elettriche entro il 2030.

Grazie alla collaborazione di Volvo, StoreDot si propone di accelerare i tempi di commercializzazione della sua tecnologia, arrivando alla produzione di serie entro il 2024. Volvo Cars è il primo produttore di auto di lusso a investire in StoreDot.

Le due società collaboreranno principalmente nell’ambito della joint venture per la tecnologia delle batterie che Volvo ha costituito l’anno scorso con Northvolt, il principale produttore svedese di batterie. Con il suo investimento in StoreDot, Volvo Cars si è assicurata l’accesso a qualsiasi tecnologia risultante dalla collaborazione.

Le parole di Alexander Petrofski, responsabile del Volvo Cars Tech Fund.

“Puntiamo ad essere il trasformatore più veloce nel nostro settore e il Tech Fund svolge un ruolo fondamentale per stabilire partnership con i futuri leader tecnologici. Il nostro investimento in StoreDot si inserisce perfettamente in questa logica e il loro impegno per l’elettrificazione e la mobilità a zero emissioni coincide con il nostro. Siamo impazienti di fare di questa collaborazione un successo per entrambe le parti e felici di adoperarci per portare questa tecnologia innovativa sul mercato“.

Il pionieristico progetto di sviluppo di batterie di StoreDot è incentrato su un’esclusiva tecnologia anodica a dominanza di silicio e sulla correlata integrazione di software. Il progetto ha come obiettivo lo sviluppo di una tecnologia di batterie a ricarica ultra-rapida, che si allinea con l’ambizione di Volvo Cars di produrre vetture elettriche con un’autonomia maggiore, tempi di ricarica più brevi e costi inferiori.

Leggi ora: tutte le Volvo Model Year 2023 sono aggiornabili via etere

Ultima modifica: 19 aprile 2022