Toyota Land Cruiser, Hilux e Proace saranno compatibili con il Diesel green

338 0
338 0

Toyota Land Cruiser, Hilux e Proace saranno compatibili con il Diesel green. I modelli body-on-frame e il  van del Marchio giapponesecommercializzati in Europa Occidentale saranno compatibili con il gasolio HVO100, un combustibile non fossile realizzato al 100% da fonti rinnovabili come l’olio da cucina usato.

Sia Land Cruiser che Hilux si uniranno a Proace nella famiglia di veicoli commerciali leggeri compatibili con il diesel HVO100.

Il combustibile HVO100

HVO100 (olio vegetale idratato) soddisfa lo standard di qualità europeo EN 15940 per il diesel paraffinico. Ha un numero di cetano (c80) più elevato rispetto al diesel standard e ha un contenuto di zolfo e aromatici inferiore. È fatto da olio vegetale (palma, colza) o materie prime a base di rifiuti (ad esempio olio da cucina usato).

Dinamica del mercato europeo

Le pompe di carburante HVO100 stanno diventando sempre più comuni nelle stazioni di rifornimento in Europa, con circa 1.000 distributori già in uso in Belgio, Danimarca, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia e Svezia. Mentre sempre più clienti passano a HVO100, la produzione è in aumento, con l’ambizione di raggiungere i 15,5 milioni di tonnellate entro il 2030 dai circa quattro milioni di tonnellate attualmente prodotte all’anno.

L’esperienza di guida

L’utilizzo di HVO100 non richiede alcuna azione speciale o cambiamento nello stile di guida.

Il principale cambiamento tecnico rispetto ai veicoli attuali è una regolazione del sistema di iniezione del carburante per aumentare il volume del carburante. Ciò è necessario in quanto HVO100 è meno denso del diesel standard. La modifica non influisce sulla capacità del veicolo di funzionare con diesel standard, quindi entrambi i carburanti possono essere utilizzati quotidianamente. Come risultato dell’utilizzo di HVO100 e della regolazione del sistema di iniezione, si verifica un modesto aumento della potenza massima del motore.

I veicoli saranno costruiti secondo queste nuove specifiche a partire dal primo trimestre del 2023.

Ultima modifica: 22 luglio 2022