Tesla, 5,8 miliardi per la Gigafactory. La sfida e i dispetti con Volkswagen

1148 0
1148 0

La battaglia per le batterie. La sfida tra Volkswagen e Tesla è sempre più frontale. E uno dei campi di battaglia sarà l’Europa, la Germania. La Casa guidata da Elon Musk, secondo il Ministero dell’Economia del Brandeburgo, muoverà risorse per 5,8 miliardi di euro, dedicate al progetto complessivo della Gigafactory, destinata a produrre auto e batterie nei pressi di Berlino.

Leggi anche: Elon Musk è il Technoking di Tesla

Si tratta di un progetto colossale, che non ha pari in Europa. Realizzato da un’azienda americana, che riceverà aiuti pubblici dalla UE, “in casa” dei giganti dell’auto tedesca: non una provocazione, ma una dichiarazione, annunciata di concorrenza serrata.

tesla gigafactory shanghai

La Gigafactory tedesca di Tesla sta creando molto scompiglio. La polemiche dal punto di vista ambientale sono note da tempo. L’impatto di uno stabilimento potenzialmente da 500.000 vetture l’anno e le relative batterie è già nel mirino delle associazioni ambientalistiche, preoccupate per il consumo di acqua, quantificato dalla stessa Tesla in 1,4 milioni di metri cubi l’anno. Come una città di 40.000 abitanti: questo inizialmente, perché la Casa americana ha stimato un tetto 3,6 milioni di metri cubi. Una enormità: da paragonare con quello che annuncerà Volkswagen quando ufficializzerà i numeri delle sue grandi fabbriche di batterie.

La questione del consiglio di fabbrica

Nodo ulteriore è quello con i sindacati, la Gigafactory non avrà un consiglio di fabbrica in Germania: quella che era una consuetudine è stata ignorata. Creando non poco scontento.

Dal canto suo Volkswagen fa le sue mosse. In questi mesiTesla sta avendo difficoltà nel reclutare operai, tecnici e manager. VW non ha fermato nessuno, ma ha fissato una regola: chi ci lascia non può tornare. Schermaglie destinate a continuare.

Tesla GigaFactory

Leggi anche: tutte le news Tesla

 

Ultima modifica: 18 Marzo 2021