Tavares “Stellantis farà concorrenza a VW, la fine del diesel è segnata”

2472 0
2472 0

Carlos Tavares, futuro amministratore di Stellantis, il Gruppo che nascerà nel 2021 dalla fusione di PSA (Peugeot, Citroen, DS e Opel) e Fiat Chrysler Automobiles, ha definito i programmi futuri del colosso americano-italo-francese dell’auto in una intervista ad Automotive News Europe. E prospettato la fine del Diesel.

Il concorrente diretto sarà Volkswagen

Tavares ha inquadrato la situazione in Europa. “Stellantis sarà molto competitiva nel Vecchio Continente. Molto vicina a VW, che ha preso decisioni coraggiose e sta proseguendo risoluta verso la elettrificazione. Sono una concorrente e un riferimento. Non staremo litro di molto a loro, cercando di competere, seppur con un metodo diverso. Ma anche noi abbiamo molti Marchi, più di dieci, come il Gruppo Volkswagen“.

Accordo FCA PSA fusione firma Manley Tavares 2
Carlos Tavares (PSA) e Mike Manley (FCA)

Il manager portoghese ha confermato che anche PSA arriverà sul mercato nordamericano, dove attualmente FCA è molto radicata. E che le sinergie tra i due gruppi saranno di 5 miliardi di euro. E porteranno a un potenziale valore tra i 20 e i 25 miliardi di euro.

Il Diesel BlueHDi 130 di PSA
Il Diesel BlueHDi 130 di PSA

La fine del diesel

Non sarà subito, ma l’addio ai motori a gasolio è segnato. “PSA sta vendendo una quota del 30% di auto diesel. Ora pare stabilizzato. Ma qualche anno fa la quota e superiore al 50%. Sono sicuro che nel futuro prossimo chiuderemo la produzione del Diesel per rimpiazzarla con quella dei componenti dei motori elettrici. Chiaro che fino a che i diesel saranno conformi alle regole e i clienti ce li chiederanno, continueremo a produrli. Ma quando costeranno troppo in ricerca e sviluppo per adattarli alle limitazioni, sposteremo altrove la risorse ingegneristiche“. Questa data potrebbe essere il 2025.

Sarà messo a dura prova il mondo del lavoro legato all’auto: 14 milioni di persone in Europa

Tavares ha prospettato un indirizzo drastico dell’Europa. “Credo che regole per le emissioni di CO2 per il 2030 saranno modificate. Non sarà chiesta una riduzione del 37,5%, ma di più. L’intento è quello di fare cessare la vendita delle auto a combustione per potare tutta la produzione ad auto a zero emissioni. Un cambio veloce, che metterà sotto pressione molte Case auto e tutto il mondo del lavoro ad esse legato: in Europa ci lavorano 14 milioni di persone

Il Gruppo PSA si era messo avanti, programmando la elettrificazione dal 2014.  E si prepara a completare la nuova piattaforma eVMP per auto elettriche. Arriverà sui nuovi modelli dal 2023.

Siamo davanti in questa corsa – ha concluso Tavares  – ma i tempi sono stretti per eseguire tutto“. Il manager ha lasciato chiaramente intendere che l’Europa non sta lasciando i tempi tecnici per sviluppare con affidabilità e sicurezza in nuovi sistemi di propulsione elettrica.

Logo ufficiale Stellantis che nascerà dalla fusione di FCA e PSA. Le assemblee il 4 gennaio 2021
Logo ufficiale Stellantis FCA PSA

Ultima modifica: 14 Dicembre 2020