SsangYong rischia il tracollo, Edison Motors non salda per rilevare

1432 0
1432 0

Cosa accadrà adesso a SsangYong Motor? Il Marchio coreano rischia il tracollo. E’ arrivata una pesante fumata nera. Dopo il disimpegno di Mahindra e una situazione finanziaria preoccupante, è fallita l’operazione di salvataggio ad opera di Edison Motors. Un brutto colpo.

J100, darà inizio a un nuovo corso di design?

Mancato pagamento per salvare SsangYong

Edison Motors, la startup coreana che, con altre entità nazionali quali Keystone, Semisysco e i fondi Korea Corporate Governance Improvement (KCGI), non ha rispettato i termini di pagamento. Fine dei giochi quindi?

Il saldo sarebbe dovuto arrivare entro il 25 marzo. Un gettone da circa 200 milioni di euro, ossigeno per SsangYong, che da aprile 2021 è sotto amministrazione controllata. La situazione precaria continua.

Di certo l’accordo è stato annullato, anche se inizio anno Edison Motors aveva pagato il 10% del totale pattuito per subentrare al controllo, riconosciuta dal tribunale coreano quale miglior offerente. E adesso? Il tempo corre e lo sta facendo anche la Casa, con i suoi manager alla caccia di un nuovo acquirente. Siamo ai titoli di coda?

Leggi ora: SsangYong X200, il Suv del futuro prossimo

Ultima modifica: 31 Marzo 2022