SCG 007 LMP1, assalto a Le Mans passando per la strada

2254 0
2254 0

Obiettivo Le Mans per Scuderia Cameron Glickenhaus. “Sono passati 50 anni da quando un’auto costruita in America ha vinto la 24 Ore. Il nostro obiettivo è cambiare questo trend”, scrive su Facebook il costruttore rivelando il rendering della SCG 007 LMP1 che parteciperà alla gara francese.

La vettura potrà farlo nel 2020 o nel 2021, quando entreranno in vigore le nuove norme che regolamenteranno le hypercar. Queste non sono ancora state ufficializzate, quindi non si sa quale sarà la prima stagione nella quale entreranno in vigore. Scuderia Cameron Glickenhaus sottolinea come il rendering si “basi su quelli che pensiamo saranno le regole LMP1/GT1”. Il design verrà quindi ulteriormente sviluppato quando emergeranno nuovi dettagli.

Non ci sono dettagli sulle performance. Si sa solamente che la vettura monterà un motore americano e un’unità ibrida, richiesta dal regolamento. Rispondendo alla domanda di un utente su Facebook, SCG ha risposto che il powertrain sarà Chevy. Però non ha specificato quale sia il motore.

Scuderia Cameron Glickenhaus produrrà 25 modelli stradali della 007 LMP1 per finanziare l’attività sportiva a Le Mans. Il costo sarà di circa un milione di dollari, non si sa ancora in cosa differisca dal modello sportivo per renderlo omologato per la strada.

 

Ultima modifica: 27 Luglio 2018

In questo articolo