Romeo Ferraris protagonista ad Automotoretrò 2022 a Torino

179 0
179 0

Romeo Ferraris è stata protagonista all’edizione 2022 di Automotoretrò, l’importante salone dedicato al motorismo storico che si è svolto presso il centro Lingotto Fiere di Torino dal 28 aprile al 1° maggio. L’azienda di Opera ha partecipato in forma statica e dinamica, con un parco vetture che ha messo in risalto le proprie attività di concessionaria e di costruttore indipendente.

Nello stand interno erano esposti i modelli Morgan Plus Four, Morgan Plus Four Le Mans 62, Morgan Plus Six e Caterham 485R, prodotti dai due storici marchi britannici di cui Romeo Ferraris è concessionaria e, per quanto riguarda la Casa di Malvern, importatore esclusivo per l’Italia. I visitatori di Automotoretrò hanno potuto così ammirare da vicino i dettagli e le caratteristiche di queste macchine, che uniscono un design intramontabile a prestazioni di prima fascia grazie al peso contenuto.

Proprio con una Morgan Plus Four, capace di coprire lo 0-100 km/h in appena 4″8 e toccare i 240 chilometri orari, la Romeo Ferraris ha festeggiato il successo di classe in occasione della XIII Rievocazione storica della Coppa Milano-Sanremo, disputata fra il 31 marzo e il 2 aprile.

Le prove sull’area esterna

Una Morgan Plus Four e una Caterham 485 CSR sono state inoltre messe a disposizione nell’area esterna dedicata ai test drive, permettendo di saggiare in prima persona le loro notevoli doti dinamiche.

Per i test drive Romeo Ferraris ha portato ad Automotoretrò anche un esemplare della FatFive stradale, versione omologata del prototipo da competizione che ha rappresentato il primo progetto dell’azienda in qualità di costruttore.

Un’esperienza che ha permesso di gettare le basi per la nascita dell’Alfa Romeo Giulietta TCR by Romeo Ferraris, vincitrice in questi anni di gare in numerose serie internazionali e nel Mondiale FIA WTCR, e della Giulia ETCR, attualmente schierata nell’innovativo campionato Turismo per auto totalmente elettriche.

Leggi ora: tutte le news su Romeo Ferraris

Ultima modifica: 2 maggio 2022

In questo articolo