Nissan Juke, la seconda generazione sarà anche ibrida

3104 0
3104 0

La seconda generazione di Nissan Juke arriverà la prossima estate. Inizialmente era previsto un lancio lo scorso settembre, ma il debutto è stato rinviato. Il crossover, che ha superato il milione di esemplari prodotti dal suo lancio nel 2010, avrà varie novità. Fra queste l’alimentazione ibrida, qualcosa che non può definirsi sorprendente.

Juke sarà basata sulla nuova piattaforma CMF-B e grazie a questa potrà quindi ospitare nuovi powertrain. Ci sarà anche il range extender che aveva debuttato tre anni fa con il concept Gripz. Per Nissan, una versione elettrificata di Juke è qualcosa ritenuto sostanzialmente obbligatorio per rispettare la norme sulle emissioni. Questo non comporterà comunque l’eliminazioni delle motorizzazioni tradizionali.

Propulsori diesel e benzina saranno comunque disponibili. Ci sarà un piccolo motore benzina da 1.0 litri e il diesel da 1.5 litri. La versione più frizzante dovrebbe essere il quattro cilindri benzina da 1.6 litri e 190 cavalli. Il design della seconda generazione dovrebbe essere meno convenzionale e distinguersi decisamente rispetto al modello precedente, restando comunque riconoscibile.

Il passo sarà leggermente più lungo, a vantaggio di un maggior spazio interno. L’abitacolo sarà decisamente rivisitato con plastica di miglior qualità e un migliorato sistema infotainment, oltre a una vasta possibilità di personalizzazioni. Prima dell’arrivo sul mercato la prossima estate, Nissan dovrebbe mostrare un concept del nuovo Juke.

Ultima modifica: 11 Dicembre 2018