McLaren Solus GT, dal virtuale al reale. Solo 25 esemplari

574 0
574 0

McLaren Solus GT, dal virtuale alla pista. Un passo di bravura, realizzata in serie limitata a 25 – tutte le auto sono già state vendute e saranno consegnate nel 2023 – questa auto da pista monoposto con abitacolo chiuso è stata presentata durante la Monterey Car Week in California da Michael Leiters, Chief Executive Officer di McLaren Automotive.

McLaren Solus GT

La Solus GT dà vita al futuristico concept McLaren che è apparso nel videogioco Gran Turismo SPORT, realizzata attingendo a tutta l’esperienza e alle competenze di McLaren ai massimi livelli del motorsport e nello sviluppo di supercar e hypercar.

Con un peso inferiore a 1.000 kg e prestazioni aerodinamiche che includono una deportanza superiore a 1.200 kg, la Solus GT – viene spinta da un propulsore V10 da 5,2 litri aspirato – ed è in grado di realizzare i tempi sul giro più veloci di qualsiasi altra McLaren che non sia una monoposto, offrendo un’esperienza di guida che si avvicina al coinvolgimento e alle sensazioni di guida di una vettura di Formula 1.

Il design esterno, fedele alla sua ispirazione virtuale, si basa su principi aerodinamici collaudati e sull’ethos di progettazione McLareneverything for a reason’ affinata da ulteriori ricerche aerodinamiche CFD (Computational Fluid Dynamics) e nella galleria del vento.

L’elenco delle caratteristiche che definiscono l’esclusività del disegno è sicuramente importante, a partire dal tettuccio scorrevole sopra l’unico sedile centrale che è uno dei più caratterizzanti.

McLaren Solus GT esibisce un design e una aerodinamica al top della tecnologia  ma sotto il vestito speciale serba il retaggio del passato prossimo della F1. Ovvero un motore V10 da 840 cavalli e 650 Nm di coppia, che lavora solo ingranaggi, nessuna catena o cinghia. E arriva a un regime di rotazione da 10.000 giri. Numeri da circuito, appunto, con 320 km/h di velocità massima e accelerazione da 0 a 100  km/h in 2.5 secondi. Impressionante,

Il motore è elemento strutturale del telaio monoscocca in fibra di carbonio, la trazione è posteriore, mentre il cambio è un sequenziale a sette marci con ingranaggi a denti dritti realizzato su misura. Dotata di sospensioni in acciaio, tipo push-rod dichiara un peso inferiore ai 1.000 con una deportanza superiore ai 1.200 kg. Leggera e incollata all’asfalto.

Non solo corse. Nessuno sportello, l’accesso e consentito tramite una cupola in vetro e carbonio, per consentire una visuale da Top Gun, come se si fosse a bordo di un F-18 o un F-22. Ogni cliente in ogni caso beneficerà di un programma di “addestramento” in pista. Ogni McLaren Solus GT sarà assemblata secondo le necessità e caratteristica del proprietario, a partire dal sedile di guida. Una vera chicca per pochissimi.

 

Ultima modifica: 22 agosto 2022

In questo articolo