Luca De Meo nominato Cavaliere del Lavoro da Sergio Mattarella

341 0
341 0

Un italiano primo in Francia: Luca De Meo, Ceo di Renault, è stato nominato Cavaliere del Lavoro dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il dirigente nato a Milano nel 1967, che aveva iniziato la sua carriera proprio in Renault, poi al Gruppo Fiat e a quello Volkswagen prima di tornare alla Régie, è stato nominato assieme ad altre 25 meritevoli del riconoscimento. 

LUCA DE MEO CON MÉGANE EVISION
De Meo con Megane Evision

Venti anni al vertice

Da quattro lustri un’ascesa speciale.Nel 2002 entra nel Gruppo Fiat quale vice presidente esecutivo del marchio Lancia, contribuendo al varo dei modelli Ypsilon e Musa. Successivamente, come amministratore delegato di Fiat Automobiles Spa, rafforza il marchio con lo sviluppo e la promozione della nuova 500. Dal 2015 al 2020, quale amministratore delegato di Seat, riporta l’azienda in profitto e sviluppa il segmento Suv con i modelli Ateca, Arona e Tarraco. Nel luglio 2020 entra in Renault in un momento di crisi del Gruppo francese. Nel 2021, sotto la sua guida, la società torna in attivo con incrementi dei ricavi del 6,3% sul 2020 e del 16,8% sul 2019. È il primo cittadino non francese a cui, nei 122 anni di storia della Renault, è affidato l’incarico di guidare il Gruppo. Questo è un piccolo record.

L’onorificenza di Cavaliere del Lavoro è conferita ogni anno, in occasione della Festa della Repubblica, a imprenditori, donne e uomini, che si siano distinti nei cinque settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dell’attività creditizia e assicurativa e che abbiano contribuito in modo rilevante, attraverso lo sviluppo d’impresa, alla crescita economica e sociale e all’innovazione.

Leggi ora: Renault Scenic Vision, cambia da monovolume a crossover elettrico

Ultima modifica: 31 maggio 2022