La UE potrebbe fissare al 2035 lo stop alla vendita di auto benzina e Diesel

1465 0
1465 0

Fine di un’era nel 2035. Questa sarebbe la data, nelle intenzioni della Commissione Europea, per lo stop definitivo alla vendita del Vecchio Continente di auto dotate di motore benzina e Diesel.

Gli spifferi arrivano insistenti, l’indirizzo che deciderà Bruxelle a brevissimo termine. Il prossimo 14 luglio la Commissione europea, che detiene il monopolio dell’iniziativa legislativa, renderà nota la proposta del pacchetto di regole per arginare il cambiamento climatico. All’interno del quale sono previste non meno di dodici proposte di legge per abbassare drasticamente l’inquinamento atmosferico.

Stabilimento BMW di Monaco di Baviera, assemblaggio del V8 della BMW Serie 8 Coupé

La questione riguarderà ovviamente anche il comparto automotive, alle prese con una gestione complicata della transizione energetica e con i piani industriali da adattare in base alle norme che verranno.

La strada pare segnata. La Commissione europea dovrebbe disincentivare la produzione di auto dotate di propulsore endotermico con limiti alle emissioni di CO2 non sostenibili, troppo costosi per adattare la produzione. 

Limiti vincolanti

Ovvero una riduzione delle emissioni di anidride carbonica del 60% per il 2030 (contro il 37,5% fissato al momento). E del 100% del 2035, che chiuderebbe i conti.

La faccenda è ancora in piena discussione. Questi numeri potrebbero essere modificati perché il mondo delle quattro ruote, oltre a una pianificazione certa, da tempo, tramite le sue associazioni, domanda una progressione attuabile della transizione all’elettrico.

Altrimenti tutto il comprato, chiave per l’industria europea, potrebbe accusare un crollo conseguenze drammatiche per l’occupazione. Questo vale anche per gli standard Euro 7 (2026) altro tema caldo. 

In ogni modo le proposte della Commissione dovranno essere approvate dal Parlamento europeo e dagli Stati membri. Si preannuncia una estate calda.

Leggi ora: Non ci sono più microchip, Audi si ferma

Ultima modifica: 21 Giugno 2021