kia: propone una cambio a 7 marce il DCT

15681 0
15681 0

Il DCT mostra una particolare rapidità nel cambio delle marce, con una netta riduzione sia sui consumi, che sulle emissioni.

In occasione di uno dei più importanti eventi del settore automobilistico, il Salone di Ginevra, Kia ha presentato il suo nuovo cambio con 7 marce, il DCT con doppia frizione. Il nuovo cambio, per la prima volta, verrà adattato sulla nuova GT Line e successivamente sarà disponibile su altri modelli. Il suo esordio sarà in accoppiata con il rinnovato motore diesel CRDi, con 133 cavalli.

Cambio a 7 marce

Il cambio a sette marce è stato progettato per essere in grado di sostenere delle potenze e coppie superiori rispetto al normale cambio a sei marce. Il nuovo cambio potenziato, pertanto, consentirà una maggiore rapidità nei passaggi di marcia, oltre ad una evidente riduzione in fatto di consumi e di emissioni nocive per l’ambiente. Il cambio è stato realizzato e progettato presso il centro Ricerca&Sviluppo di Namyang. Successivamente, è stato poi messo a punto, al fine di far collaborare l’assetto sportivo e la piacevolezza alla guida, con il comfort e la semplicità di marcia se lo si utilizza in modalità automatica.

Obiettivo primario dei tecnici del marchio Kia è stato quello di ottenere un guadagno del 3-5% in fase di accelerazione da 0 a 100 km/h, nonché del 5-7% per quanto riguarda i consumi. In dettaglio, il cambio DCT può contare su due frizioni, ognuna delle quali è azionata da un meccanismo elettrico e un sistema innovativo che vede l’affiancamento dei due alberi disposti in modo tale per cui, quello esterno cavo fa da supporto agli ingranaggi delle marce pari, mentre quello interno guida le marce dispari.

Tale sistema degli alberi lavora in maniera sequenziale, per cui la centralina di controllo seleziona la marcia da innestare successivamente, oppure è in grado di passare in modo istantaneo ad uno dei sette rapporti. In tal modo si giunge sempre al giusto rapporto, anche in caso di una rapida accelerazione o una brusca frenata. Si garantisce, inoltre, in maniera continua la potenza, in modo da ottenere ottime prestazioni in accelerazione e grande comfort. Combinato con un aumento di potenza del diesel, il nuovo DCT con sette rapporti, è in grado di favorire un eccellente sfruttamento del motore, con massimo rendimento in tutte le condizioni di marcia.

Il DCT, dual Clutch Transmission, non è altro che un sofisticato sistema di trasmissione che utilizza la presenza di due frizioni separate, collegando il motore agli alberi su cui sono situati gli ingranaggi. Ad un aumento del numero di marce, corrisponde un aumento delle coppie di ingranaggi disponibili. La retromarcia si trova installata su uno dei due alberi ed è dotata di un altro albero per l’inversione di rotazione.

Ultima modifica: 17 Aprile 2018