Intelligenza artificiale a Modena per la Motor Valley

245 0
245 0

Far nascere un centro di eccellenza per l’intelligenza artificiale in Italia, in particolare nella Motor Valley emiliano-romagnola. A Modena.

È l’obiettivo della collaborazione avviata a livello nazionale tra Hewlett Packard Enterprise, multinazionale Usa, e la modenese Hpe Coxa, fondata da Piero Ferrari specializzata nei servizi di ingegneria, progettazione e produzione di precisione per i settori automobilistico e motorsport.

Il piano è quello di lavorare su progetti di intelligenza artificiale, e su algoritmi di apprendimento automatico, sfruttando le potenzialità del nuovo portafoglio software Hpe ‘Ezmeral Data Platform’ insieme alle competenze di Evo, la business unit della stessa Hpe Coxa recentemente inaugurata e dedicata a elettrificazione, simulazione e intelligenza artificiale.

La partnership mira, inoltre, a sviluppare iniziative congiunte con centri di ricerca e Università per «creare una nuova generazione di ‘data scientist’ e costruire così una comunità scientifica nazionale qualificata», spiegano il presidente Hewlett Italia, Stefano Venturi, e il ceo Hpe coxa Andrea Bozzoli, in grado anche di fornire risorse pronte per lavorare in contesti ad alto tasso tecnologico e di innovazione.

Le parole di Vincenzo Colla, assessore regionale allo Sviluppo economico

«L’accordo è particolarmente importante in quanto va anche ad irradiare l’intero ecosistema regionale delle competenze, dei saperi e della ricerca».

Ultima modifica: 9 giugno 2021