Inferno nel tratto dei cantieri, due morti in A14

1246 0
1246 0

L’Autostrada A14 Bologna – Taranto è rimasta chiusa per oltre 4 ore nel tratto compreso tra San Benedetto del Tronto – Grottammare, in direzione nord, a seguito di un maxi tamponamento fra tre camion nel quale hanno perso la vita due autotrasportatori, uno dei quali carbonizzato nella cabina di guida ridotta a un ammasso di lamiere.

Le vittime sono Carlo Bartolomeoli, 58 anni, di Jesi (Ancona) e Mario Miani, 57 anni, di Cepagatti (Pescara). Il tragico incidente è accaduto al Km 303 a circa 1.400 metri dal casello di Grottammare. Il primo autotrenista, che trasportava rotoballe di carta pressata, ha rallentato per la fila che si era creata a seguito di un cantiere regolarmente segnalato ed è stato tamponato da un altro autotreno carico sempre di rotoballe. A seguito del violento impatto si è sviluppato l’incendio che ha interessato subito il rimorchio del primo camion e la cabina del camion tamponante. Non c’è stato niente da fare per l’autotrasportatore jesino, che è morto carbonizzato. In seguito è arrivato un altro camion che trasportava trote vive in speciali contenitori, che si è schiantato contro il mezzo che lo precedeva.

Il conducente ha subito gravissime lesioni alla testa ed è morto sulla barella dei soccorritori. Inutili anche i soccorsi portati dall’equipaggio dell’Eliambulanza di Ancona che ha fatto scendere con il verricello il rianimatore e poi l’infermiere.Sul posto hanno operato i soccorritori della Potes 118 di San Benedetto, i vigili del fuoco del distaccamento di San Benedetto, operai e tecnici del 7° Tronco autostradale di Pescara.

La corsia nord è stata chiusa e la viabilità dirottata dai caselli Val Vibrata e San Benedetto, lungo la statale Adriatica, dove i disagi si sono subito manifestati con vibrate proteste dai sindaci costieri, le cui popolazioni sono costrette a subire i tanti disagi. Prima l’incendio di un camion nella galleria «Castello» di Grottammare, (25 agosto 2018), poi i sequestri dei bordo ponte per opera della Procura di Avellino e adesso i lavori imposti dall’Europa per la messa a norma delle gallerie. Il sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti e il sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini, dopo aver espresso il dolore per le vittime dell’incidente e vicinanza alle rispettive famiglie, hanno evidenziato i continui problemi che derivano dai cantieri autostradali. «Ogni estate si ripresenta questa situazione con la città paralizzata da una fila interminabile di Tir.

Una storia che va avanti da tre anni

Ci sono gli estremi per chiedere i risarcimenti» ha commentato il sindaco Piunti che ipotizza una class action nei confronti di Autostrade. Immediata anche la reazione del sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini, che torna ad evidenziare gli errori del passato.«Se il nostro territorio, oltre 20 anni fa, nel dibattito sulla terza corsia avesse trovato una sintesi con il Ministero e la società Autostrade, sicuramente oggi vivremmo una situazione diversa. Le indecisioni, purtroppo, si pagano». L’autostrada è stata riaperta verso le 16,30, con uno scambio di carreggiata per i lavori di ripristino con inevitabili incolonnamenti fino a 8 chilometri.

Marcello Iezzi

Ultima modifica: 29 Giugno 2021