Il calo delle emissioni di CO2, ma la pandemia …

1121 0
1121 0

Come va con l’inquinamento? Le emissioni di gas serra tengono sempre banco. Ma come stanno andando? La pandemia ha scombinato le carte su un tavolo molto delicato.

Secondo il rapporto ISPRAInventario Nazionale delle Emissioni di gas serra” emissioni di CO2 serra dell’Italia nel 2021 sono salite del 6,8% nel 2021, a fronte di una crescita del Pil del 6,5%).

Un salto in avanti , dopo che nel 2020, anno duro del Covid, c’era stato un calo dell’8,9% rispetto al 2019, dovuto alle restrizioni. Ma anche ai progressi della produzione di energia da fonti rinnovabili (idroelettrico ed eolico),. E all’incremento dell’efficienza energetica nei settori industriali e alla riduzione dell’uso del carbone. E aggiungiamo, alla crescita della vendita di auto elettrificate.

Ii miglioramento dell’efficienza energetica registrato negli ultimi anni porterà a futuri progressi. In un trentennio, tra il 1990 e il 2020 il calo delle emissioni è stato del 27%, da 520 a 381 milioni di tonnellate di CO2. Nello specifico i trasporti mostrano, complessivamente, una diminuzione del 16,4% rispetto al 1990.

Preoccupa il mercato auto, che resta freddo sulle elettrificate. Nonostante gli incentivi, le vetture plug-in con il 4% confermano la seconda quota peggiore da febbraio 2021 (5,0% in gennaio-settembre) e le BEV si posizionano al 4,5% (3,6% nel cumulato). In crescita dinamica le ibride che si posizionano al 35,7% del totale (33,8% in gennaio-settembre); con un 9,1% per le “full” hybrid e 26,6% per le “mild” hybrid.

Il calo delle vetture alla spina

In particolare le auto che sulla carta emettono meno CO2, quelle alla spina, elettriche e ibride plug-in, rappresentano nei primi nove mesi del 2022, solo l’8,7% del nuovo immatricolato: una su dodici.

Ultima modifica: 2 Novembre 2022