Cooper S, il top per MINI: la prova su strada | VIDEO

10196 0
10196 0

Cooper S è la sportiva della famiglia MINI: la punta di diamante. L’aggiornamento di tutta la gamma per il 2018 la propone sempre potente, ma con un restyling di sostanza. E’ un’auto più completa: a scapito di un DNA verace, ma con un passo da grande. Le dimensioni, 3,82 metri di lunghezza rappresentano una crescita generazionale. Di un’auto meno estrema e più fruibile. Con l’aggiunta di contenuti di stile e tecnologia. Il discorso vale ovviamente anche per Cooper S.

Che è dotata del quattro cilindri benzina da 192 cavalli. Il due litri beneficia della tecnologia TwinPowerTurbo. E Eermette un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi, con una velocità massima di 235 km orari. Il consumo medio dichiarato è di 6,0 litri/100 km, ovvero una percorrenza media di circa 16,7 km/litro. Ovvio che è avvicinabile solamente con una guida “riflessiva”, ardua da mantenere quando è tanta l’esuberanza del modello. Dotato di una coppia da 280 Nm, che sale a 300 Nm per brevi tratti grazie all’overboost.

Altra news è rappresentata dal cambio a doppia frizione Steptronic a 7 marce. Oltre a una vocazione dinamica comprende anche una modalità basata su dati di navigazione e consente sia la funzione start/stop del motore sia la marcia in folle per ridurre consumi ed emissioni. Il passaggio alle marce superiori avviene senza interruzioni di coppia. E’ sufficiente tenere premuto l’acceleratore premuto e godersi MINI e il viaggio. Il controllo della trasmissione stabilisce i momenti di cambiata in modo preciso e rapido. E’ dotato di palette al volante.

Nuovo logo

Il nuovo logo MINI si ispira allo stile tridimensionale nato con la serie voluta dal rilancio di BMW dopo l’acquisto, del 2001. Ci sono anche riferimenti al il modello storico e al logo della metà degli anni Novanta. In sostanza, una sintesi delle due ere. Mantenendo in primo piano la ben nota ruota alata con il nome del marchio stampato a lettere maiuscole al centro.

La nuova livrea Solaris Orange metallic

Tre nuovi colori. Sono: Emerald Grey metallic, Starlight Blue metallic e il bel Solaris Orange metallic. Tra le altre novità i proiettori a LED con funzione Matrix per gli abbaglianti. Le luci posteriori a LED con design Union Jack, chiaro riferimento al retaggio britannico. Inoltre nuovi cerchi in lega leggera e una gamma più ampia di finiture in pelle, di superfici interne e di Colour Lines. A questo si aggiunge il volante multifunzione e radio con schermo a colori touch da 6,5 pollici, USB e interfaccia Bluetooth di serie. C’è, volando, anche la ricarica wireless per smartphone.

Personale, quasi su misura

Per chi volesse ogni MINI, non solo le Cooper S più speciali, c’è il pacchetto MINI Yours Customised. Che permette di personalizzare numerosi dettagli, creando un modello quasi su misura. Si possono infatti possono scegliere, disegnare e ordinare componenti disponibili direttamente dal negozio online. Tra le parti personalizzabili ci sono i side scuttle, gli inserti per i supporti laterali degli indicatori di direzione, la modanatura della plancia lato passeggero, i battitacco illuminati a LED e i proiettori a LED per le luci di cortesia sulle portiere.

Su strada

Testata a Palma di Maiorca, MINI Cooper S in tutte le sue forme, tre porte, cinque e cabrio, esibisce prestazioni speciali. Più addomesticata rispetto alle prime generazioni dell’era BMW. Gli spazi sono aumentati, davanti è più comoda (al posteriore rimane più limitata) e assorbe meglio le asperità. Meno “dura e pura”? Forse sì, meno scatenata, ma sempre prestazionale e più polivalente.

Lo spirito da go-kart è un po’ più lontano. La progressione non manca, il carattere c’è. Con un pizzico in più di granturismo. Cooper S sa essere rapida, ma anche dinamica. Il prezzo parte da 27.250 euro, ma è impossibile resistere ad allestimenti e personalizzazioni. L’assegno da staccare per una performante e non banale Cooper S sarà sicuramente più alto.

Ultima modifica: 11 Maggio 2018

In questo articolo