Blue Gasoline, -20% di emissioni per la benzina di Shell, Bosch e VW

551 0
551 0

La benzina ha e avrà ancora un ruolo fondamentale nella mobilità. L’elettrico incalza, ma le auto a carburante fossile in circolazione saranno la stragrande maggioranza, anche in Europa, per almeno un decennio.

Shell, Bosch e Volkswagen hanno presentato Blue Gasoline, una benzina realizzata con una miscela, il cui 33% è composta da fonti rinnovabili (prodotti sintetici e da biomasse) che permette di ridurre le emissioni di CO2 del 20%. Un buon salto qualitativo. Si tratta di un parallelo con il carburante Blue Diesel R33 nel 2018.

Blue Gasoline è compatibile con il classico standard EN228/E10, ovvero per le auto omologate per la benzina super a 95 ottani. Rispetto alla quale Blue Gasoline risulta più stabile alle variazioni termiche. Più adatta a stare anche molto tempo nel serbatoio, come può accadere nel caso di auto a benzina ibride plug-in. Una sicurezza in più.

Blue Gasoline presto sul mercato tedesco

La compagnia Shell la immetterà sulla rete tedesca entro il 2021, a un prezzo simile a quello della V-Power. Bosch la usa già internamente per le sue vetture.

Ultima modifica: 4 maggio 2021