Audi Q7 TFSI e quattro, 456 CV per il SUV plug-in

1449 0
1449 0

Audi Q7 TFSI e quattro allarga l’offerta di auto plug-in del Marchio. Abbina al motore termico il V6 3.0 TFSI, turbo a iniezione diretta della benzina con filtro antiparticolato, che eroga 340 CV e 450 Nm di coppia, il propulsore elettrico sincrono a magneti permanenti (PSM) – forte di una potenza di picco di 128 CV e di 350 Nm di coppia – integrato, insieme alla frizione di separazione, nella trasmissione tiptronic.

Audi Q7 TFSI e quattro sarà disponibile presso le concessionarie italiane nel corso del primo trimestre del 2020. Il consumo di benzina  nel ciclo combinato è di 2,8 – 3,0 litri ogni 100 chilometri. Le emissioni di CO2 sono di di 64 – 69 grammi/km.

 

L’elettronica di potenza trasforma la corrente continua erogata dalla batteria ad alta tensione in corrente alternata, destinata all’alimentazione del motore elettrico. Nelle fasi di recupero, il propulsore a zero emissioni funge da generatore accumulando energia nella batteria agli ioni di litio. Quest’ultima posizionata sotto il pianale del bagagliaio, composta da 168 celle prismatiche organizzate in quattordici moduli su due livelli sovrapposti e caratterizzata da una capacità di 17,3 kWh e da una tensione nominale di 308 Volt.

Audi Q7 TFSI e quattro

Il condizionamento dell’abitacolo si affida a un sistema mediante pompa di calore. Che assicura una climatizzazione efficiente ed è in grado di generare potenza termica. Questo grazie allo sfruttamento del calore residuo dei componenti ad alta tensione. 

Il cambio tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia lavora in abbinamento alla trazione integrale permanente quattro. In condizioni di marcia ordinarie, il differenziale centrale autobloccante ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno. In caso di perdite d’aderenza, la maggior parte della spinta viene trasferita verso l’assale. Garantendo una superiore trazione.

Due livelli di potenza

Q7 60 TFSI e quattro presenta un powertrain da 456 CV e 700 Nm di coppia. Quindi 250 Nm in più rispetto a quanto erogato dal solo V6 TFSI. Accelera da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente di 240 km/h. E a 135 km/h in modalità puramente elettrica. Q7 55 TFSI e quattro si avvale invece di un powertrain da 381 CV e 600 Nm. Il passaggio da 0 a 100 km/h richiede 5,9 second

Batteria alla spina

In modalità elettrica entrambe le versioni di Q7 TFSI e quattro possono contare su di un’autonomia di 43 chilometri (WLTP). In Italia, l’omologazione ibrida porta in dote sensibili vantaggi in termini di mobilità e fiscalità. L’auto è infatti esente dai blocchi del traffico, accede liberamente alle ZTL e, in molteplici città, beneficia della sosta gratuita sulle strisce blu. Lato tassazione, la variante PHEV di Q7 è esente totalmente o parzialmente dal bollo, non è soggetta all’ecotassa – il cosiddetto “malus” introdotto dalla Legge di Bilancio 2019 –  e può contare su costi assicurativi mediamente ridotti del 10% rispetto alle vetture tradizionali.

 

 

Ultima modifica: 9 Dicembre 2019

In questo articolo