Audi Q3 Sportback 45 TFSI e, pregi e difetti del Suv ibrido ricaricabile

6296 0
6296 0

Alla spina oppure no? La Audi più amata dagli italiani punta a convincerli nel passaggio agli elettroni.

Il Suv compatto (4,48 metri) Q3 rappresenta un quarto delle vendite totali della Casa dei Quattro Anelli e la carrozzeria Sportback, tetto basso ma ruote alte, è la più attraente. Indovinata nelle proporzioni, oggettivamente riuscita, sin dalla prima occhiata esibisce l’impatto di vettura alta classe.


La motorizzazione ibrida plug-in punta a scardinare il dominio nei motori Diesel, che nella categoria rappresentano ancora la soluzione più gettonata.

Il vertice della gamma è rappresentato da Q3 Sportback 45 TFSI e S tronic S line edition, che ha un prezzo di partenza di 57.800 euro. Il gruppo motopropulsore ibrido plug-in, con 245 cavalli e una batteria, è un robusto punto di partenza. La PHEV però non prevede la trazione integrale elettrificata.


Nella dotazione a richiesta, spiccano tre accessori. Per la guida l’assetto con regolazione degli ammortizzatori (1.190 euro). Per la sicurezza i proiettori a Led Audi Matrix (850 euro). Per la praticità la panca posteriore ripiegabile e scorrevole di tredici centimetri con bracciolo (145 euro), che assieme allo schienale regolabile in 7 posizioni. Ovvia alla non indolore riduzione del bagagliaio causa la batteria da 13 kWh. La capienza scende a da 380 a 1.375 litri con la seconda fila ribaltata: si perdono circa 150 litri.

Scarica ora listino Audi Q3

E’ ospitale per quattro persone, accettabile per cinque, offrendo la sensazione di trovare o controllare tutto con confidenza. Gratificati da finiture di livello e sempre ammiccanti nello stile.

Come va su strada

Q3 PHEV pesa 1.815 kg, quasi due quintali in più rispetto ai 1.630 kg del Diesel, 300 kg più rispetto a Tonale (mild) hybrid. La batteria si fa sentire, ma è anche quella che garantisce i 50 km in marcia solo elettrica, con una spinta di 116 cv e 330 Nm istantanei dal motore posto tra il cambio a doppia frizione e il 1.4 a verde.
Oltre alla modalità elettrica ci sono la funzione di ricarica della batteria (Battery Charge), consumando un po’ più di benzina, quella che preserva l’energia (Battery Hold) dell’accumulatore e quella standard (Auto) ovvero ibrida che privilegia l’elettrico. Risulta la più adatta nella guida di tutti i giorni.

Lo Audi Drive Select permette di scegliere Auto, Comfort, Dynamic e Individual, con assetto e risposta che cambiano. Sfruttando i due motori si arriva a 245 cavalli (c’è anche la versione da 204 cv) e soprattutto 400 Nm di coppia.

Eccetto la RS 3, è la Q3 più scattante della famiglia. Pronta, poco più di sette secondi nello zero-cento e con una ripresa energica. L’anteriore tira e infatti il controllo trazione spesso entra, se l’asfalto non è perfetto. Resta una vettura agile, considerata la stazza.

In ogni modo si tratta di un contesto votato al comfort. La Q3 SB non è mai rigida, punta alla facilità di guida. Con una riserva di potenza per tirare fuori discreti artigli. Per essere davvero efficiente occorre ricaricarla ogni volta che si può. Se non avete la ricarica a casa e/o al lavoro, è quasi inutile. Solo col pieno di energia si può sfruttare al meglio l’apporto del 4 cilindri, che ad accumulatore scarico viaggia a 15 km/litro, e generare percorrenze interessanti. Ma non miracolose.

Scarica ora: scheda tecnica di Audi Q3

Ultima modifica: 5 Novembre 2022