Audi Q, la famiglia SUV al completo punta al raddoppio

3572 0
3572 0

Basilicata coast to coast, lo stralunato film di Rocco Papaleo, ha ispirato l’Audi nella scelta di Matera e dintorni come passerella della famiglia Q. E la sigla che caratterizza i Suv per la Casa tedesca.

I numeri dei SUV

L’importanza che Audi attribuisce a questo tipo di veicolo (comodo e accogliente come una berlina, rialzato per affrontare con disinvoltura anche il fuoristrada) è data dai numeri. Superati i tre milioni di Suv Audi venduti nel mondo dal 2005, anno di apparizione della rivoluzionaria Q7, ad oggi. Ed il trend farà registrare una crescita ulteriore del 50% entro il 2025, assicurano i vertici di Audi Italia.

Nel nostro paese ad esempio, sono state commercializzate dal lancio 56 mila unità di Q5, 51mila di Q3, 15mila di Q7. E oltre 5mila dell’ultima nata Q2, prototipo di Suv-coupè compatto. Modello urbano ideale per l’uso quotidiano, ma anche per il tempo libero. E sullo slancio Audi lancerà sui mercati nel 2018 Q8. Sintesi tra l’emozione di una coupè e il comfort, nonché lo spazio tipico di un Suv.

Le novità SUV fino al 2019

Nello stesso anno inizierà la produzione del Suv e-tron Sportback a quattro porte dotato di una propulsione a emissioni zero di CO2 con un motore elettrico sull’asse anteriore e due su quello posteriore per garantire la trazione integrale. Seguirà infine nel 2019 l’inedito Q4, Suv sportivo compatto con linea da coupè.

Le Audi Q su strada

Ma torniamo alla scelta della Basilicata. Non è stato solo l’omaggio a Matera, capitale europea della cultura 2019. Ma soprattutto il desiderio di offrire un banco di prova per la tecnologia che la famiglia Q propone.

Una rete di strade secondarie, alcune da anni in disuso. Nemmeno presenti nelle mappe dei moderni navigatori. Ricche di saliscendi, curve a gomito, piene di buche e prive di guard rail, con attraversamento di piccoli torrenti. Che hanno esaltato le qualità e in particolare la dotazione di apparati elettronici di aiuto alla guida di questi Suv.

In un percorso off road, allestito su un cocuzzolo di una collina in mezzo a campi di grano, la nuova Q5 da 190 cv e la poderosa SQ7 con il turbodiesel a 8 cilindri con 435 cv hanno affrontato una discesa vertiginosa affidandosi all’elettronica. Con il pilota chiamato a reggere il volante senza frenare o toccare il cambio e allo stesso modo hanno superato la salita su un terreno sconnesso.

E in autostrada per raggiungere l’aeroporto di Bari per il ritorno, Q5 e Q7 hanno offerto comfort e silenziosità di marcia paragonabili a quelli di una berlina premium.

Ultima modifica: 27 Giugno 2017