Aston Martin, timone italiano con Felisa AD e Fedeli CTO

368 0
368 0

Rivoluzione in Aston Martin, che diventa “italiana” ai vertici. Tobias Moers, ex Mercedes-AMG, lascia il ruolo di CEO, amministratore delegato, ad Amedeo Felisa. Il passaggio di consegne sarà completato a luglio.

Felisa, ex uomo forte della Ferrari di Montezemolo, è reduce da una breve esperienza in Silk-Faw.

E’ stato scelto da Ast0n Martin per il piano industriale che dovrà portare all’elettrificazione del Marchio.

Affiancato da un altro ex ferrarista, Roberto Fedeli, ingegnere papà de la LaFerrari e anche di Alfa Romeo Stelvio e Giulia. Sarà il CTO, il Chief Technical Officer.

Anche Fedeli era passato per Silk-Faw, l’azienda Cino-americana che a Reggio Emilia deve impiantare il quartier generale, ma che non ha completato le operazioni.

Le parole di Felisa

L’obiettivo è di continuare la trasformazione dell’Aston Martin in un marchio ultra-lusso e ad alte prestazioni. E di diventare leader nel settore. Sfruttando l’introduzione di nuove tecnologie, l’elettrificazione, la connettività e i materiali innovativi

Ultima modifica: 4 maggio 2022