Alfa Romeo 33 Stradale rinasce con Manifattura Automobili Torino

1618 0
1618 0

Alfa Romeo 33 Stradale è considerata una delle auto più belle della storia. Un archetipo della vettura sportiva, per proporzioni e meccanica.

Presentata nel 1967, disegnata da Franco Scaglione e realizzata soltanto in 18 esemplari, è una icona eterna. Nata dalla Alfa Romeo 33 Competizione sotto lo stupendo vestito disponeva di un V8 di 2 litri da 230 cavalli.

Immagine di Manifattura Automobili Torino

Ora rinasce, anche se al momento in esemplare unico, realizzata dalla Manifattura Automobili Torino (M.A.T.), azienda nota per aver realizzato modello specialissimi quali l’incredibile Aspark Owl.

Alfa Romeo 33 Stradale, l'originale del 1967
Alfa Romeo 33 Stradale, l’originale del 1967

Pezzo specialissimo

Il progetto di M.A.T. fondata da Paolo Garella, ex uomo Pininfarina, si chiama Jewerly, gioielleria. E inizia riproponendo la Alfa Romeo 33 Stradale in una replica, a parte il Marchio Alfa Romeo, fedelissima.

Rinata, è proprio il caso di dire, con un lavoro artigianale e una cura speciali. La cadenza sarà al massimo di due auto l’anno, sviluppate assieme al cliente in ogni particolare.

Ora tocca ad Alfa Romeo: la serie speciale in omaggio alla 33 Stradale pare sia nell’aria.

Ultima modifica: 10 Ottobre 2022

In questo articolo