Giochi 2026, da Milano Serravalle tre progetti di mobilità e manutenzione legati al grande evento

757 0
757 0

I Giochi di Milano-Cortina 2026 hanno permesso all’Italia e in particolare alle due regioni impegnate nell’organizzazione del grande evento a cinque cerchi, quindi Veneto e Lombardia, di ricevere una serie di sussidi importanti per un avanzamento in termini di infrastrutture in grado di rendere più facili logistica e mobilità per quanto accadrà fra tre anni a febbraio.

La partenza è stata lenta e ora che la data si avvicina c’è tutta la necessità di stringere i tempi, soprattutto per quelle opere che richiedono anni e la cui realizzazione è strettamente legata all’arrivo della manifestazione sportiva internazionale. Tra queste ci sono le proposte avanzate nelle scorse ore da Milano Serravalle, che gestisce le autostrade attorno alla zona del capoluogo lombardo.

Giochi 2026,  i tre progetti per la mobilità sostenibile presentati da Milano Serravalle

giochi olimpici
I cinque cerchi olimpici

La società ha presentato tre progetti riguardanti la mobilità legati proprio alla rassegna olimpica. Nel corso dell’evento “Verso le Olimpiadi 2026: il futuro si fa strada”, tenuto in città, i dirigenti della concessionaria hanno illustrato quanto previsto da Milano Green Door, un progetto MaaS (sigla di Mobility as a service) che non ha precedenti in Italia. Verrà infatti avviata una riqualificazione urbana riguardante un’area dell’autostrada A7, in prossimità della Porta Sud di Milano, dove è stata prevista la realizzazione di un centro informativo e turistico su tutto quanto riguarda la metropoli, ma anche la Regione Lombardia e lo svolgimento dei Giochi Olimpici. Inoltre verrà aggiunto un Punto Cortesia che farà da supporto per i servizi di telepedaggio e non solo.

Le strutture saranno attorniate da un parcheggio, in cui grazie alla collaborazione con il gruppo FNM sarà possibile non solo sostare con il proprio veicolo, ma anche noleggiare e-bike e e-car che faranno da incentivo alla mobilità sostenibile nel corso del grande evento e anche successivamente alla fine dello stesso. Verrà inoltre prolungato il percorso della pista ciclabile ad oggi già presente a fianco del Naviglio Pavese a Milano, portando la struttura per i cicli al di fuori della città. In ultimo verrà costruita un’area di co-working con la disponibilità di una connessione digitale di ultima generazione e la possibilità di rifornirsi presso distributori di cibo salutare. Il tutto alimentato grazie ai pannelli fotovoltaici previsti per dare vita al progetto.

Giochi 2026, Smart Road e Dynamic GIS per una mobilità più sicura

Un secondo passaggio illustrato da Milano Serravalle – Milano Tangenziali è invece quello riguardante la Smart Road, un’infrastruttura intelligente che consentirà di monitorare i flussi di traffico in tempo reale sulle tangenziali milanesi, permettendo al gestore delle reti di mitigare i disagi, soprattutto nelle ore di punta in cui tradizionalmente è più alto il rischio di ritrovarsi in mezzo a code e incidenti. Parallelamente verrà implementata la comunicazione Vehicle to Vehicle (V2V) che punta ad avere una viabilità più sicura grazie anche allo sviluppo del mercato comprendente le auto a trasmissione dati e a guida autonoma.

Infine le due tecnologie Dynamic GIS & Digital Twin sempre indirizzate alla gestione della rete autostradale. Permetteranno di monitorare lo stato delle autostrade prevenendo le problematiche manutentive e programmando gli interventi necessari per la stabilità delle infrastrutture su cui viaggiano i mezzi di trasporto.

Ultima modifica: 23 Maggio 2023