Elon Musk vuole sconfiggere il traffico con dei tunnel. Ecco come

968 0
968 0

A Elon Musk non basta il successo della sua Tesla. Da visionario innovatore qual è, l’imprenditore sudafricano-statunitense ha deciso di combattere uno dei problemi più grossi delle nostre società urbane: il traffico. Attraverso la sua nuova società chiamata The Boring Company, ha in mente di sviluppare delle specie di autostrade sotterranee in cui far sfrecciare le auto a 200 km/h, eliminando gli ingorghi in superficie.

Leggi anche: Tesla sorpassa Ford, l’elettrico vola in Borsa e fa la storia

L’IDEA IN BREVE
Il progetto è stato spiegato dallo stesso Musk in una recente conferenza TED a Vancouver, ma si può comprendere anche vedendo il video qua sopra. In sostanza si tratta di costruire dei tunnel al di sotto delle reti stradali cittadine, ai quali le auto possono accedere attraverso degli appositi montacarichi. Tali piattaforme hanno anche la funzione di carrelli, che, una volta sotto terra, trasportano i veicoli lungo dei binari, a una velocità che può raggiungere i 200 km/h. Come si vede dal filmato, ci si immagina una rete sotterranea composta da numerose linee di trasporto e a più livelli di profondità. Musk ne ha ipotizzati addirittura una trentina.

GIÀ IN FASE DI SPERIMENTAZIONE
Sono chiaramente numerosi gli ostacoli che possono frenare lo sviluppo di un’idea così futuristica. Ma Musk ha già dimostrato grande determinazione in altre occasioni. Del resto sembra che la Boring Company sia già in fase di preparazione per effettuare alcuni test di prova. La location sono le viscere del quartier generale di SpaceX (l’azienda aerospaziale di Musk) a Hawthorne, Los Angeles.

Ultima modifica: 2 maggio 2017

In questo articolo