Zenvo TSR-S, 1.177 cavalli di brutale potenza stradale

8867 0
8867 0

TSR-S è la belva stradale presentata da Zenvo al Salone di Ginevra. Si basa sulla TSR, modello destinato esclusivamente alla pista, e infatti S sta per “street” (strada). I numeri sono ovviamente la cosa più impressionante. Parliamo di 1.177 cavalli, sprigionati a 8.500 giri e con una coppia massima di 1100 Nm. A produrre tale potenza è il V8 da corsa sovralimentato di 5.8 litri.

Il peso della hypercar è di 1.495 kg, con uno strabiliante rapporto peso/potenza e prestazioni ovviamente da togliere il fiato. L’accelerazione da ferma a 100 km/h si compie in 2,8 secondi, ai 200 km/h si arriva in 6,8 secondi e la velocità di punta è di 325 km/h. Limitata elettronicamente.

Zenvo sottolinea come questa due posti a trazione posteriore sia la cosa più vicina a un’auto da corsa. Il motore ha tre diversi settaggi: “Minimum“, che mette a disposizione 700 cavalli; “Maximum“, che offre la potenza massima di 1.177 cavalli; IQ, una modalità che fornisce caratteristiche da auto da corsa per la circolazione stradale. Il traction control, in quest’ultimo assetto, regista costantemente la trazione delle gomme e adatta di conseguenza la potenza.

Doppia modalità anche per la trasmissione. Il setup “In Road” rende le cambiate più morbide elettronicamente per l’uso stradale, quello “In Race” è più brutale con cambi di marcia meccanici come un’auto da corsa. L’alettone è uno degli elementi più interessanti della TSR-S. Ruotando attorno a due assi, può fungere sia da aerofreno sia da stabilizzatore nelle curve. Zenvo l’ha chiamata “Centripetal Wing“.

La TSR-S è il terzo modello della casa danese. Si colloca fra la TSR da pista e la TS1 GT. Acciaio e alluminio ultraleggeri per la monoscocca e un corpo vettura con acciaio all’anteriore e fibra di carbonio al posteriore la rendono leggerissima. La produzione sarà ultralimitata, come nelle abitudini Zenvo: 5 esemplari l’anno.

Ultima modifica: 6 marzo 2018

In questo articolo