Skoda Fabia, il restyling perde il diesel

863 0
863 0

Skoda Fabia, l’utilitaria ceca, si presenterà al Salone di Ginevra con un restyling. Il modello, disponibile in versione berlina e wagon, non avrà in dotazione motori Diesel.

Avanti coi tre cilindri

Solo motori benzina 3 cilindri. In gamma ci saranno l’aspirato 1.0 MPI nelle versioni da 60 e 75 cavalli. E il 1.0 TSI, turbo, in grado di erogare 95 e 110 cavalli. I due propulsori sovralimentati saranno dotati di filtro antiparticolato. Per il top di gamma, il 115 cv, c’è anche il cambio a doppia frizione DSG. I piccoli benzina, a parere di Skoda, possono essere competitici col Diesel per quanto riguarda ci costi di esercizio.

Esteticamente Skoda Fabia si presenta aggiornata nel frontale. Con fari a led (anche dietro) e uno stile in linea con il resto della gamma. L’abitacolo presenta una strumentazione rinnovata e l’opzione bicolore per i sedili. Lo Skoda Connect con display da 6,5 pollici può integrare gli smartphone. Ci sono prese USB e una a torcia a led sulla familiare. Numerosi gli oggetti tipici della filosofia “clever” (intelligente, pratica) di Skoda. Come il raschia ghiaccio che può misurare anche il battistrada dello pneumatico.

Skoda Fabia, il restyling perde il diesel 3

Assistenza alla guida. Ci sono il  Blind Spot Detection (presenza di un’auto nell’angolo cieco), il Light Assist (con gestione automatica degli abbaglianti) e il Rear Traffic Alert (controlla ciò che avviene alle spalle).

 

 

Ultima modifica: 8 febbraio 2018

In questo articolo