Salone di Ginevra 2021: forse si fa, ma in un nuovo formato

208 0
208 0

Non è ancora ufficiale, ma il Salone di Ginevra 2021 potrebbe aprire i battenti la prossima primavera. Secondo alcune voci provenienti dai media internazionali (il sito Automotive News Europe su tutti), gli organizzatori dell’evento svizzero starebbero pianificando una versione modificata del salone automobilistico più grande d’Europa.

Ricordiamo il fatto che l’edizione 2020 è stata cancellata all’ultimo momento a causa dell’epidemia di Coronavirus e che anche l’edizione 2021 è stata tolta dal calendario dalla GIMS Foundation (Geneva International Motor Show Foundation) per lo stesso motivo. Le voci che corrono fra gli esperti del settore raccontano dunque di un cambio di rotta importante.

Il nuovo piano prevederebbe una durata ridotta a soli tre giorni, anziché i soliti 15, per il Salone di Ginevra 2021, con l’ingresso riservato ai soli membri della stampa accreditati. L’evento avrà come location il solito Palaexpo, alla periferia di Ginevra, e sarà arredato con un mix di elementi fisici e virtuali, con conferenze stampa da 30 minuti trasmesse in diretta online.

Sempre secondo Automotive News Europe la GIMS Foundation avrebbe già proposto la partecipazione all’evento alle case automobilistiche, offrendo tre pacchetti che vanno da 150mila a 750mila franchi (140mila / 697mila euro circa), per prenotare stand ed eventuali attrezzature di supporto.

Ultima modifica: 21 settembre 2020