PSA, la nuova Peugeot 208, l’elettrificazione secondo Thorel

3486 0
3486 0

Peugeot 208 e la sfida elettrica. Sono le punte di diamante del gruppo PSA al prossimo Salone di Ginevra. La sintesi è di Gaetano Thorel, da poche settimane subentrato a Massimo Roserba alla guida di PSA Italia.

Thorel, ex Ford ed FCA, è un nome importante nel mondo dell’automotive e un dirigente immaginifico, che ama le visioni di ampio raggio. Nelle sue parole Ginevra diventa l’occasione per riaffermare la filosofia del gruppo PSA che punta sulla piena integrazione dei marchi (Peugeot, Citroen, DS e Opel), sull’efficienza tecnologica e sulla flessibilità delle nuove piattaforme che consentono di produrre la stessa auto con motorizzazioni diverse: dal benzina al diesel, dall’ibrido all’elettrico.

Gaetano Thorel PSA
Gaetano Thorel

L’emblema è proprio Peugeot 208, che sarà presentata in anteprima mondiale nei padiglioni del Palexpo. «Sarà la prima auto del segmento B disponibile in tutte le motorizzazioni spiega con orgoglio Thorel –grazie alla piattafroma CMP».

Peugeot 208, anche elettrica

Linea grintosa e rivoluzionaria, cruscotto digitale evoluto, ausili alla guida di ultima generazione, 208 ha le carte in regola per sbaragliare il campo nel mondo della «piccole» e diventare la reginetta di Ginevra 2019.

Citroen-Ami-One-Concept
Citroen Ami One

Accanto a lei tutto il meglio del mondo PSA, come il concept elettrico Ami One di Citroen, un cubo a quattro ruote che si può guidare con e senza patente. Si inserisce nel progetto PSA sulla mobilità del futuro. Dove l’auto elettrica è concepita per l’utilizzo, modello car-sharing, più che per la proprietà.

Peugeot 508 Hybrid sport
Peugeot 508 Hybrid sport

il padiglione della casa francese darà ampio spazio alle motorizzazioni alternative con la 508 Hybrid sport (400 cv e 2 motori elettrici a supporto) e poi 3008, 508 e 508 station wagon ibride plug-in e la sagoma affilata della concept elettrica e-Legend, già ammirata a Parigi, che sposa gusto vintage e tecnologia.

DS3 Crossback
DS3 Crossback

L’assalto di DS

Ma la visione di Thorel scavalca Ginevra e reclama un ruolo di primo piano anche per i due marchi assenti al Salone svizzero. DS cerca il lancio definitivo con DS7 Crossback e prepara l’arrivo di DS3 che avrà anche una versione elettrica. Opel si concentrerà sul modello Corsa e sul mondo dei Suv dove eccelle. Per offrire l’immagine di una Germania felice e sorridente. Capace di produrre auto ad alta tencnologia per tutto il mondo.

Giuseppe Tassi

DS7 Crossabck E-Tense

Ultima modifica: 1 marzo 2019