McLaren Senna, i numeri dell’auto più esaltante di sempre

1191 0
1191 0

McLaren Senna, due nomi mitici che si fondono in un’auto speciale. Una sorta di archetipo della velocità. In memoria di uno dei binomi, in pista, Ayrton e la sua monoposto di Woking, che hanno fatto la storia. L’abbiamo toccata con mano a Sheffield: un’auto davvero unica. Viene definita orgogliosamente come “l’auto più coinvolgente“.

McLaren ha comunicato le prestazioni ufficiali del nuovo bolide.

Accelerazione: 0-300 km/h in 17,5 secondi. 0-200km/h in 6,8 secondi. 0-100km/h in 2,8 secondi. Velocità massima di 340km/h. Frenata: da 200 km/h in 100 metri e da 100 km/h in 29,5.

McLaren Senna, incollata alla strada come una F1

Numeri eccezionali. Esaltati da soluzioni tecnologiche all’avanguardia. Il design della carrozzeria, l’aerodinamica attiva anteriore e posteriore e l’ala posteriore sono elementi chiave per generare 80 0kg di deportanza a 250 km/h. Ad esempio Porsche 911 GT2 RS si ferma a 340 kg. E’ incollata all’asfalto come una Formula Uno.

L’abitacolo è essenziale. Tutto rivolto al pilota. Sugli sportelli non c’è nulla, nemmeno i comandi dei vetri elettrici. Tutto e concentrato su cruscotto e plancia. Per noi perde mai d’occhio la strada. Pesa 1198 kg, ogni dettaglio è stato ottimizzato per la massima leggerezza.  Il rapporto peso/potenza è di 668 cavalli per tonnellata.

Il telaio MonocageIII e i pannelli della carrozzeria sono in fibra di carbonio sono essenziali per rendere McLaren Senna agilissima. Ad esempio l’alettone posteriore pesa solo 4,87 kg. Ma può supportare più di 100 volte il proprio peso nel carico aerodinamico. Le fibra di carbonio è un must per McLaren. Che vanta una primogenitura; nel 1981 la MP4/1, fu la prima vettura da gara di Formula 1 col telaio in carbonio.

Il motore V8 a doppio turbocompressore, nome in codice M840, ha cilindrata di 4 litri. Eroga 800 cavalli e 700 Nm di coppia.

Bellissima e già esaurita. La produzione è limitata a 500 unità. Sono tutte assemblate a mano presso il McLaren Production Centre a Woking. Il processo che richiede 300 ore lavoro. Il prezzo di partenza è di circa 945.500  euro. Ma la produzione è già interamente assegnata.

Ultima modifica: 8 febbraio 2018

In questo articolo