Ginevra lancia la sfida a Tesla, l’elettrico monta sui Suv | VIDEO

2731 0
2731 0

Brutte Notizie per Elon Musk dal salotto buono di Ginevra. Il regno elettrico di Tesla corre pericolo, perché un nutrito numero di costruttori ha deciso di prendere finalmente sul serio la sfida verde.

C’è chi guarda a un futuro più o meno lontano (proiezioni di mobilità dal 2022 al 2030) ma c’è chi invece bada al sodo e si prepara a sfornare modelli di pronto uso.

Hyundai Kona Electric
Hyundai Kona Electric

Come Hyundai Kona, il Suv compatto del marchio coreano, che ha presentato la versione elettrica. Il design è quello del modello base con una calandra più ridotta per favorire l’aerodinamica. All’interno spicca una console centrale dall’aspetto futuristico, derivata dai modelli iX35 a idrogeno.

Il motore elettrico ha due versioni: una da 135 e una da 204 cavalli, la seconda consente un’autonomia di 482 km e scatta da o a 100 orari in 7,6 secondi. Disponibile da giugno, avrà un costo intorno ai 30 mila euro.

Jaguar I-Pace al Salone

La scintilla del felino a Ginevra

Fa sul serio anche Jaguar con la I-Pace, primo Suv di lusso completamente elettrico. Monta due motori a impatto zero, uno per asse, che consentono una trazione integrale capace di scaricare a terra 400 CV e 696 Nm di coppia, disponibili da subito. Così I-Pace scatta come un vero felino e percorre quasi 500 km con una ricarica elettrica.

La carrozzeria ribassata e le batterie sul fondo del pianale favoriscono una buona aerodinamica e una più comoda gestione degli spazi.

Nissan Leaf a Ginevra
Nissan Leaf a Ginevra

Nissan, antesignana dell’elettrico, porta a Ginevra la nuova Leaf con autonomia accresciuta e il sistema Pro Pilot che governa sicurezza e ausili alla guida. La svolta futura è annunciata dal concept Kuro, che significa nero,come gli inserti che caraterizzano l’auto.

Da Kuro e dalle sue linee affilate nascerà un crossover elettrico con 600 km di autonomia. Il volante del concept è retrattile, in proiezione di una guida autonoma di livello 5, oggi ancora lontana.

Volkswagen concept ID Vizzion

Nella dimensione del domani si muove anche Volkswagen con il concept ID Vizzion. Lungo oltre cinque metri e largo quasi due, è una berlina di grandi dimensioni che prefigura la mobilità del 2030.

Il guidatore comunica con l’auto attraverso un assitente virtuale al quale impartisce comandi vocali o gestuali. La velocità massima è di 180 km orari, l’autonomia del motore elettrico di 665 km. Il volante sparisce completamente per lasciare spazi ampi a quattro passeggeri in una sorta di lounge mobile ad altissimo comfort.

Renault EZ-GO Concept
Renault EZ-GO Concept a Ginevra

E’ quando  più o meno nel futuribile taxi presentato da Renault, il concept EZ-GO, una vettura a metà fra l’auto e il bus studiata per essere condivisa, ovvero per raggiungere una meta raccogliendo passeggeri diversi che vanno nella stessa direzione. Qui la proiezione è sul 2050, ma è un peccato dover aspettare tanto.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 10 marzo 2018

In questo articolo