Dune Buggy elettrico, a marzo il ritorno del mito Volkswagen

517 0
517 0

Buggy elettrico, Volkswagen al Salone di Ginevra del prossimo marzo rimetterà in pista un mito. In versione green, per rendere più accattivante la propulsione a batteria, politicamente corretta, ma non molto emozionale.

Una concept car destinata a diventare modello di seri. Realizzata sulla piattaforma modulare MEB, ideata da Volkswagen per le future auto elettriche.

Sarà ispirato ai popolari dune buggy americani e anche alla mitica Dune Buggy del celeberrimo “Altrimenti ci arrabbiamo” con Bud Spencer e Terence Hill.

Dune Buggy con Bud Spencer in "Altrimenti di arrabbiamo"
Dune Buggy con Bud Spencer in “Altrimenti di arrabbiamo”

La racconta così Klaus Bischoff, responsabile del design Volkswagen

Il buggy è più di una semplice auto. È vitalità e passione su quattro ruote. Queste caratteristiche si materializzano nel nuovo Dune buggy elettrico, un’interpretazione moderna e non retro di un classico che, più di ogni altra cosa, dimostra il legame emotivo che la mobilità elettrica è in grado di creare”,

Sui dune buggy il telaio del Maggiolino era la base. Anche la MEB è altrettanto flessibile, la piattaforma modulare elettrica consente la produzione di modelli di nicchia. Puro fedele al suo retaggio, il buggy elettrico non ha né un tetto fisso né porte convenzionali. Le ruote scoperte presentano pneumatici offroad e le fiancate aperte ne caratterizzano lo stile. Inconfondibile.

Buggy elettrico, a marzo il ritorno del mito Volkswagen

Ultima modifica: 31 gennaio 2019