Alfa Romeo Stelvio e Giulia NRING: Nurburgring Edition, serie limitate

3822 0
3822 0

Alfa Romeo presenterà al Salone di Ginevra serie speciali. Le più prestigiose sono le Quadrifoglio Nurburgring Edition o più semplicemente NRING di Stelvio e Giulia, realizzate in 108 esemplari per modello. In onore ai 108 del Biscione (il 24 giugno) e ai record ottenuti nell’Inferno Verde dal SUV (7’51”7) e dalla berlina (7’32”00) nelle rispettive categorie.

Entrambe spinte dal 2.9 litri biturbo, un V6 da 510 cv e 600 Nm di coppia sviluppato in Ferrari. Stelvio, dotato di trazione integrale Q4, Giulia di trazione posteriore. In ricordo anche della mitologica Giulia Sprint GTA la prima auto da turismo a girare al Ring sotto i dieci minuti.

Dotazione top di gamma

Oltre all’eccellente pacchetto tecnico si differenziano per il badge “NRING” numerato nell’inserto della plancia in fibra di carbonio, e l’inedita livrea Grigio Circuito. Di serie i freni carbo-ceramici, i sedili sportivi Sparco con cuciture rosse e guscio in carbonio, il pomello del cambio automatico con inserto in carbonio, il volante in pelle e Alcantara anche questo con inserti in carbonio.

Lo scudetto anteriore e le calotte degli specchi retrovisori sono in fibra di carbonio, così come gli inserti sulle minigonne. E ancora i cristalli privacy, l’Adaptive Cruise Control, il pacchetto audio Harman Kardon, il sistema infotainment Alfa Connect 3D Nav con schermo da 8,8”, Apple CarPlay e Android Auto e DAB. Su Giulia debutta il tetto in carbonio a vista. Per entrambe, tappetini dedicati con logo rosso.

Pack Performance per Stelvio

Su Stelvio in allestimento Super esordisce il Pack Performance, che comprende le sospensioni attive Alfa Active Suspension, disponibili anche singolarmente come optional, il differenziale posteriore meccanico autobloccante e le palette cambio in alluminio. E’ disponibile anche un nuovo rivestimento in pelle per plancia e pannelli porta.

Giulia, arriva la Turismo internazionale

Battesimo anche per Alfa Romeo Giulia Veloce Ti, equipaggiata con il propulsore turbo a benzina da 280 CV. Abbinato al cambio automatico a 8 rapporti e alla trazione integrale Q4. “Turismo internazionale” significa il cielo nero, la plancia rivestita in pelle con inserti in carbonio, i sedili in pelle e Alcantara con cuciture nere. E numerosi dettagli in carbonio, come i battitacco retroilluminati con logo Alfa Romeo, la “V” del trilobo, l’inserto del pomello cambio. E le calotte degli specchietti retrovisori.

Di derivazione Quadrifoglio, invece, le minigonne con inserto in carbonio e lo spoiler posteriore. E ancora i sportività anche i cerchi in lega da 19″ bruniti, con design a 5 fori. Tra le razze, le pinze freno rosse. Di serie Alfa Connect 3D NAV con schermo da 8,8″, Apple CarPlay e Android Auto e DAB, l’adaptive cruise control i cristalli privacy ed il pacchetto audio Harman Kardon.

4C, serie speciali e limitate

Serie speciali anche per la sportiva dura e pura, la 4C, ovvero “Competizione” e “Italia“. Anche queste in 108 esemplari. Non cambia il cuore, che rimane il motore 1750 Turbo Benzina da 240 cavalli. I modelli esposti a Ginevra mostrano le personalizzazioni ad hoc.

 

4C Coupé “Competizione” spicca per il colore Grigio Vesuvio Opaco, abbinato alla livrea appositamente studiata per questa configurazione (che ogni cliente potrà decidere se adottare o meno). In carbonio sono, oltre alla scocca, tetto, spoiler posteriore, calotte specchi, presa d’aria laterale e mascherina dei fari. I cerchi sono a cinque fori da 18″ all’anteriore e 19″ al posteriore con trattamento scuro. Le pinze dei freni rosse e lo scarico centrale Akrapovix in titanio. Con funzione dual mode e cornice anch’essa in carbonio.

L’abitacolo propone sedili in pelle e microfibra con cuciture rosse. Cosi come il volante sportivo. Poi la targhetta numerata sul tunnel centrale e l’inserto plancia in alluminio con grafica “Competizione”.

 

4C Spider “Italia” si propone vestita in in Blu Misano, esclusivo dei 108 esemplari serie limitata. Dotata di i cerchi a cinque fori di misura asimmetrica, 18″ all’anteriore e 19″ al posteriore, e le pinze freno gialle. Come le cuciture di sedili, plancia, volante e pannelli porta. La fiancata mostra lo sticker tricolore. Di serie il doppio scarico Akrapovic centrale in titanio con funzione dual mode e cornice in carbonio. E anche l’impianto Hi-Fi Alpine, con subwoofer, la targhetta numerata sul tunnel centrale e l’inserto plancia in alluminio con grafica specifica.

Ultima modifica: 1 marzo 2018

In questo articolo