Bosch all’IAA Mobility: mobilità sicura, a zero emissioni

563 0
563 0

Auto, moto, scooter, auto da corsa elettriche: Bosch sta lanciando soluzioni di mobilità per tutti i tipi di veicoli, includendo nel concetto di mobilità anche smartphone e abitazioni. All’edizione 2021 dell’IAA (Salone Internazionale dell’Auto) di Monaco, il fornitore di tecnologia e servizi mostrerà le proprie innovazioni per la mobilità personalizzata, autonoma, connessa ed elettrica. Bosch sarà presente nel padiglione B3, presso lo stand C30, nell’area biciclette nel parcheggio coperto di Messe West e in centro a Königsplatz e Odeonsplatz.

In fiera e in centro: sali e prova

Show car Bosch: In futuro, sempre più veicoli saranno alimentati elettricamente. Saranno sempre più connessi con gli altri utenti della strada e con l’ambiente circostante, saranno sempre più autonomi nella guida e forniranno servizi personalizzati alle persone a bordo. La tecnologia Bosch per la mobilità autonoma, elettrica, personalizzata e connessa sta spianando la strada a questa visione futura della mobilità. Bosch possiede il know-how dei sistemi e la vasta esperienza software e hardware necessaria per implementare la mobilità del futuro. Tutto questo sarà rappresentato in una show car esposta presso lo stand (Fiera: padiglione B3, stand C30) Bosch.

Parcheggio senza guidatore: Bosch e nove partner di progetto presenteranno i parcheggi del futuro con una dimostrazione dal vivo.

Nel sistema Automated valet parking sviluppato in cooperazione da Bosch e Mercedes-Benz, tramite l’utilizzo di uno smartphone le auto procedono autonomamente al parcheggio assegnato senza bisogno della supervisione del guidatore. Ciò è reso possibile dall’interazione tra l’infrastruttura di parcheggio intelligente e la tecnologia del veicolo. I sensori installati nel garage monitorano il corridoio di marcia e l’area circostante guidando il veicolo.

La tecnologia presente a bordo dell’auto converte i comandi dell’infrastruttura in manovre di guida sicure. Un progetto congiunto con l’Associazione dell’industria automobilistica tedesca (VDA) mostra come in futuro i veicoli di diversi costruttori saranno in grado di comunicare con la tecnologia dell’infrastruttura di vari fornitori. In questo contesto, i partner del progetto stanno anche lavorando a uno standard internazionale (ISO 23374). (Dimostrazioni dal vivo più volte al giorno nel parcheggio Messe West).

Un’esperienza ciclistica migliorata

Le bici a pedalata assistita sono il veicolo elettrico più venduto in Europa. Fanno bene all’ambiente e alla salute delle persone e sono anche molto divertenti da usare. I prodotti e servizi connessi migliorano l’esperienza ciclistica e connettono i ciclisti al mondo digitale. Bosch presenterà nuove soluzioni per le biciclette connesse e i visitatori potranno testarle dal vivo (Fiera: padiglione B3, stand C30; area bici B5, micromobilità Blue Lane: Brienner Straße; spazio all’aperto: Königsplatz e Odeonsplatz)

Bosch sta rendendo elettrica la mobilità, contribuendo a mitigare il riscaldamento globale

Bosch vuole essere uno dei protagonisti della mobilità climaticamente neutra. Si è posta l’obiettivo di predisporre tutte le classi di veicoli ai prossimi requisiti sulle emissioni. Come leader nel campo dell’innovazione, Bosch ha il portafoglio di veicoli elettrici più ampio di qualsiasi altra azienda: dalle eBike alle automobili, fino ai camion.

 

Alimentazione elettrica per veicoli a due e quattro ruote

Dai sistemi di propulsione ai sistemi sterzanti ai freni, il portafoglio Bosch comprende tutti gli elementi costitutivi per rendere elettriche le auto. Uno di questi componenti è l’eAxle, che combina elettronica di potenza, motore elettrico e trasmissione in una sola unità. Inoltre, con le sue soluzioni di sistema preintegrate per le piattaforme dei veicoli, Bosch aiuta le case automobilistiche a portare i veicoli elettrici sul mercato più velocemente rispetto a prima.

La chiave è l’interazione ottimizzata dei sistemi di propulsione, sistemi sterzanti, freni e controllo del veicolo nel cosiddetto Advanced Driving Module, modulo di trazione avanzato, che è abbinato a soluzioni dei partner per formare un modulo di assale completo per gli assali anteriore e posteriore. Oltre agli efficienti sistemi di propulsione, Bosch utilizza anche la gestione termica per estendere l’autonomia dei veicoli elettrici e ibridi.

Il controllo dei flussi termici migliora l’efficienza della batteria e assicura che tutti i componenti lavorino nel range di temperatura ottimale. Bosch offre anche trasmissioni e centraline elettroniche per i veicoli elettrici a due ruote. Integrati in un sistema compatto, i due componenti garantiscono un controllo preciso del motore, prestazioni di guida affidabili e uno sviluppo ottimale della coppia.

Sistema Fuel-cell

L’utilizzo di celle a combustibile per la mobilità consente di percorrere lunghe tratte con tempi di rifornimento brevi. Il loro potenziale risulta particolarmente interessante nei veicoli che percorrono lunghe tratte e nei veicoli commerciali. Grazie all’idrogeno prodotto con energia rinnovabile, il funzionamento del veicolo elettrico con celle a combustibile è a emissioni zero.

Bosch sviluppa tutti i componenti chiave del sistema necessari per la realizzazione dello stesso, compresi i sistemi completi. Inoltre, collabora con lo specialista svedese Powercell per la produzione delle pile che convertono idrogeno e ossigeno presente nell’aria in energia elettrica. La produzione su larga scala delle pile inizierà nel 2022 e il lancio del sistema completo di celle a combustibile, il cosiddetto Fuel Cell Power Module, è previsto per il 2023.

Servizi per l’elettromobilità

La soluzione Bosch Battery in the cloud prolunga la vita utile delle batterie nelle auto elettriche. Le funzioni smart del software nel cloud analizzano continuamente lo stato della batteria e agiscono di conseguenza per prevenire o rallentare l’invecchiamento delle celle. Il “certificato d’uso” non falsificabile documenta la condizione delle batterie per tutta la loro vita utile, fornendo quindi un’immagine più precisa del valore residuo delle stesse nel momento in cui si dovesse vendere l’auto.

Con i servizi di ricarica come Convenience Charging, Bosch solleva i guidatori dall’onere di trovare stazioni di ricarica pubbliche presso le quali ricaricare e pagare. Inoltre, la soluzione di ricarica e navigazione integrata consente di effettuare previsioni realistiche e una pianificazione del percorso che tiene conto di fattori come le soste di ricarica necessarie. È anche possibile impostare preferenze personali, come stazioni di ricarica vicine ai ristoranti.

Elettromobilità ad alta velocità

Per la vita di ogni giorno e per la pista, Bosch si pone l’obiettivo di diventare il fornitore leader di soluzioni di elettrificazione dei sistemi di propulsione, sia nell’elettromobilità dei veicoli prodotti in serie sia per le auto da corsa elettriche. Bosch e il Team DRAGON/PENSKE AUTOSPORT hanno siglato una partnership di lungo periodo per la parte di sviluppo e tecnologia delle auto da corsa di Formula E. Chi vuole provare l’esperienza di partecipare a una competizione virtuale per il miglior tempo, può farlo grazie a due simulatori. (Zona all’aperto: Königsplatz)

Ricarica a casa

Il gestore di energia intelligente di Bosch consente di ridurre le emissioni di CO2 delle abitazioni e risparmiare sui costi energetici. Fungendo da interfaccia tra una pompa di calore Bosch e un sistema fotovoltaico, ottimizza l’utilizzo dell’energia generata con l’impianto fotovoltaico domestico e la distribuisce in maniera intelligente in tutto l’edificio. Oltre al riscaldamento e all’acqua calda sanitaria, in futuro sarà possibile integrare anche le auto elettriche nel sistema di gestione dell’energia di Bosch. Si potranno quindi utilizzare le stazioni di ricarica domestiche (wallbox) per ricaricare i veicoli sfruttando il più possibile l’energia generata a livello domestico.

Bosch rende autonoma la guida e più sicure le strade

Meno stress, traffico più scorrevole, maggiore sicurezza: i veicoli in grado di svolgere da soli più compiti di guida sono un elemento fondamentale per la mobilità del futuro. Un veicolo autonomo deve saper fare tutto ciò che sa fare un guidatore: percepire cosa c’è nell’ambiente circostante, prendere decisioni, accelerare, frenare e sterzare. Passo dopo passo, Bosch sta gettando le basi tecniche per la guida autonoma. Con i suoi sistemi di assistenza alla guida sta già spianando la strada a tutti i livelli di automazione.

Tecnologie di rilevamento dell’ambiente circostante per ogni condizione di traffico

La tecnologia dei sensori è alla base della guida assistita e sempre più autonoma. Per guidare in sicurezza, il veicolo deve saper riconoscere in modo affidabile oggetti, persone e altri utenti della strada.

La telecamera multifunzione di Bosch combina algoritmi tradizionali di elaborazione delle immagini con metodi di intelligenza artificiale (IA). Utilizzando l’IA, la telecamera comprende e interpreta ciò che vede garantendo un riconoscimento affidabile degli oggetti e un buon rilevamento dell’ambiente circostante. Oltre alla telecamera e ai sensori radar e a ultrasuoni, Bosch sta sviluppando anche un LiDAR a lungo raggio per il quale utilizza vari principi di sensori. Più è complessa l’attività di guida, più è importante la loro interazione.

Tecnologia di localizzazione per il posizionamento esatto

I veicoli autonomi devono sempre sapere esattamente dove si trovano. Bosch offre un pacchetto completo di hardware, software e servizi che consente ai veicoli autonomi di determinare la propria posizione con precisione. Il sensore di movimento e posizione del veicolo (VMPS) utilizza segnali di navigazione satellitare per identificare la posizione esatta, integrati dai dati provenienti da un servizio di correzione e dalle informazioni dei sensori dell’angolo di sterzata e della velocità delle ruote.

Il servizio di mappatura stradale di Bosch basato su cloud utilizza dati di sensori radar e video e dati di movimento del veicolo per creare livelli aggiuntivi per mappe ad alta risoluzione. Le Golf 8 Volkswagen stanno raccogliendo queste informazioni sulle strade d’Europa.

Sistemi di frenata e sterzo ridondanti per manovre di guida sicure e a risparmio energetico

Meglio prevenire che curare. Questo vale in modo particolare per le funzioni legate alla sicurezza nella guida autonoma. Grazie alla ridondanza multipla, lo sterzo elettrico di Bosch offre maggiore sicurezza. Nell’improbabile caso di un malfunzionamento, il sistema è in grado di conservare il 50% della propria funzionalità.

Bosch ha integrato anche un’architettura ridondante nel design dei suoi sistemi frenanti: se l’iBooster (il servofreno elettromeccanico) o il sistema elettronico di stabilità ESP dovessero non funzionare, l’altro componente può frenare il veicolo. Una seconda unità frenante funge da backup per il sistema di frenata integrato che combina tecnologia dei freni e funzionalità ESP.

È un requisito molto importante per i veicoli autonomi. Inoltre, i sistemi a frenata rigenerativa di Bosch aiutano a risparmiare CO2. Con una procedura molto fluida di cui il guidatore nemmeno si accorge, passano da frenata del generatore a frenata ad attrito. Riconvertendo l’energia della frenata in energia elettrica che alimenta le batterie ogni volta che si frena.

Servizi per la guida autonoma

I servizi di previsione delle condizioni stradali di Bosch allertano il guidatore in presenza di potenziali pericoli molto prima che possano verificarsi situazioni rischiose. Forniscono informazioni in tempo reale sulle condizioni stradali. R su rischi come aquaplaning, ghiaccio e neve. In questo modo i veicoli autonomi possono anticipare correttamente le condizioni stradali. Adattando il comportamento di guida alle condizioni della strada. Scegliendo un percorso diverso o anche chiedendo al guidatore di prendere il controllo.

Bosch connette i veicoli tra loro e con l’ambiente circostante

Veicoli che si avvisano reciprocamente dei pericoli, proteggendo chi è a bordo e comunicando con la smart home. Bosch connette sistemi, componenti e servizi dentro e fuori dai veicoli, rendendo la mobilità più efficiente, sicura e rilassata. Utenti, veicoli e l’ambiente circostante sono perfettamente connessi. La guida diventa più piacevole e l’esperienza di mobilità è personalizzata.

L’auto intelligente incontra la smart home

Bosch sta trasformando le auto in centri di comando per smart home. Grazie al sistema di infotainment MBUX di Mercedes-Benz, è possibile controllare le applicazioni Smart Home di Bosch tramite comando vocale dall’interno del veicolo. Il sistema può essere utilizzato per controllare tapparelle, termostati, interruttori della luce, adattatori smart. E per verificare lo stato dei rilevatori di movimento e dei contatti per porte e finestre. Grazie ai comandi vocali, il guidatore rimane concentrato sulla strada.

Angelo custode per tutti gli ambiti della vita

Bosch ha sviluppato Help Connect, un sistema di chiamata d’emergenza per motocicli e altri veicoli connesso digitalmente. Bosch ha aggiunto un algoritmo intelligente ai sensori di accelerazione nel proprio sistema di controllo della stabilità per veicoli a due ruote MSC. Questo algoritmo è in grado di rilevare gli incidenti.

Un’app per smartphone trasmette le informazioni sul luogo dell’incidente e sul motociclista a un centro di assistenza che attiva i servizi di emergenza. Se sul motociclo non è installato alcun sistema di rilevamento degli incidenti, i dati del sensore dello smartphone possono essere utilizzati per avviare la risposta di emergenza. Help Connect di Bosch può fornire assistenza anche a casa, in palestra o in bicicletta.

Monitoraggio interno per una migliore protezione degli utenti

Bosch ha sviluppato un sistema composto da telecamere e IA in grado di aumentare la sicurezza di chi si trova a bordo del veicolo. Il sistema di monitoraggio interno rileva la sonnolenza e la distrazione del guidatore. Oppure se le persone a bordo sono sedute in una posizione non sicura. Allerta i guidatori disattenti, consiglia di fare una pausa se sono stanchi. E può ridurre la velocità del veicolo, a seconda delle scelte della casa automobilistica e dei requisiti legali.

Inoltre, questo sistema aumenta la comodità. Regolando automaticamente il sedile, gli specchietti e l’altezza del volante in base alle preferenze personali. E consentendo di comandare il sistema di infotainment con i gesti della mano.

Sistema di avviso in caso di circolazione sulla carreggiata sbagliata

Con il sistema wrong-way driver warning, basato su cloud, Bosch ha sviluppato una soluzione che avverte non solo il guidatore che procede nel senso di marcia sbagliato, ma anche tutti gli altri utenti della strada che si trovano nell’area di pericolo.

Bastano pochi secondi, quindi molto prima di quanto si possa fare attraverso i notiziari radio. All’inizio del 2021, Skoda è stata la prima casa automobilistica al mondo a scegliere l’angelo custode digitale di Bosch. L’avviso salvavita compare direttamente sul display del quadro strumenti del veicolo. Come app per smartphone, questo servizio conta già 2,5 milioni di utenti attivi in 20 Paesi europei.

Le chiavi dell’auto sono nello smartphone

Con Perfectly Keyless, i sensori installati nell’automobile riconoscono lo smartphone del proprietario con la precisione di un’impronta digitale. E aprono il veicolo solo in caso di esatta corrispondenza. Così il cellulare sostituisce la tradizionale chiave dell’auto.

Grazie alla tecnologia a banda ultra larga, il sistema offre anche altri pratici vantaggi quotidiani. E’ ancora più semplice parcheggiare l’auto negli spazi stretti tramite comando a distanza. O aprire il bagagliaio a distanza, per esempio, per far lasciare un pacco. Nei parcheggi grandi in cui è difficile individuare la propria auto, Perfectly Keyless aiuta a trovare il percorso. E lo illumina accendendo i fari, garantendo così anche maggiore sicurezza al buio.

Leggi ora: Bosch racconta il futuro della mobilità e le sfide di domani

Ultima modifica: 30 agosto 2021

In questo articolo