BMW i Vision Circular, l’auto del futuro sarà totalmemte riciclabile?

425 0
425 0

BMW i Vision Circular è la punta dell’iceberg del futuro prossimo del Marchio bavarese. Presentata al Salone di Monaco, sintetizza la sostenibilità e un nuovo corso di stile. Assieme a questo prototipo ne sono stati mostrati altri, ma l’auto rappresenta il modello più importante.

BMW i Vision Circular è una multispazio, monovolume, di dimensioni contenute. Una quattro posti, realizzati con materiale bio e riciclato. Alimentata da una batteria allo stato solido riciclabile al 100%. I dati tecnici non sono stati comunicati. 

Tra venti anni le auto saranno così?

Lo stile è opera di Adrian van Hooydonk, che ha fatto esordire il Circular Design, basato su quattro cardini: RE:THINK, RE:DUCE, RE:USE e RE:CYCLE. Ripensare, ridurre, ri-usare e riciclare.

Quindi non solo sostenibilità, anche semplificazione a bordo, di comandi e di tutto il resto. Con una vettura sempre aggiornata via etere (OTA) e quindi meno soggetta all’invecchiamento.

Lo stile è mantenuto in alcuni dettagli, colme il doppio rene di BMW (che cela tutti i sensori) nella calandra e il gomito di Hofmeister, tipica angolatura della parte bassa inferiore del finestrino laterale posteriore, per mantenere il contatto con la storia.

L’abitacolo è realizzato interamente con stampe in 3D, punta su luminosità e spazi, con arredamento tanto tecnologico quanto minimale. Un futuro elettrico, con effetti audi realizzati da Hans Zimmer e Renzo Vitale. 

Ultima modifica: 7 settembre 2021

In questo articolo