Il meglio dell’auto in Cina: il fascino delle supercar italiane

679 0
679 0

Lusso, tecnologia e auto elettriche. Il Salone di Pechino, che chiude oggi al pubblico, ha mostrato il meglio della produzione mondiale sul primo mercato, per quantità, del mondo. La Cina veleggia oltre i 28 milioni di auto vendute l’anno: quindici volte l’Italia. Se gli USA rimangono, forse, il riferimento per molti prodotti premium, nella grande repubblica popolare le vetture a batterie registrano vendite senza pari.

Skoda Kamiq a Pechino
Skoda Kamiq a Pechino

Un appuntamento cruciale, anche per le novità su guida autonomia e la connessione totale dell’auto. Ma anche per la passione, che ha avuto del made in Italy un rappresentante di spicco assoluto all’evento.

Volkswagen Lavida a Pechino
Volkswagen Lavida a Pechino

Giocoforza sterminata l’offerta di produttori nazionali, ma l’Europa ha messo molte carte sul piatto. Volkswagen, uno dei protagonisti assoluti, su tutte: a ragion veduta, vende oltre 3 milioni di auto l’anno in Cina. Il Gruppo VW ha puntato su una berlina, la Lavida, il SUV Skoda Kamiq e l’ammiraglia Audi A8 L.

Mercedes-Maybach Ultimate Luxury
Mercedes-Maybach Ultimate Luxury

Mercedes ha presentato la Classe A in versione berlina e soprattutto il Mercedes-Maybach Ultimate Luxury: unione tra SUV e berlina. Stile gradito ai cinesi e dotata una propulsione elettrica da 750 cavalli grazie a quattro motori e una autonomia di 320 km. Un mezzo opulento, con raffinatissime soluzioni. Il sistema di ricarica regge i supercharger da 350 kW: si possono teoricamente caricare 100 chilometri di autonomia in cinque minuti. Possibile anche la ricarica per induzione.

BMW iX3 al Salone di Pechino
BMW iX3

BMW ha svelato il SUV elettrico del futuro imminente: iX3. Del tutto simile alla X3 in commercio. Il propulsore green genera una potenza massima di oltre 270 cavalli. La batteria ha una capacità netta di oltre 70 kWh. Che permette un’autonomia di oltre 400 chilometri.

Presenta anche la M2 Competition, due porte a benzina con uno scatenato 6 cilindri di 3 litri da 410 cavalli. Concreta anche la DS 7 Crossback, il crossover del Marchio di lusso di Peugeot-Citroen, sempre connesso grazie alla sinergia col colosso cinese del settore, Huawei.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio al Salone di Pechino
Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio al Salone di Pechino

Italians do it better

L’eccellenza italiana al Salone di Pechino è stata tra le più ammirate. Esordio sul mercato cinese per Stelvio Quadrifoglio, il SUV del record al Nurburgring, carico di fascino e potenza. Assieme alla versione standard del SUV, col 2.0 benzina da 200 e 280 cv e a Giulia Quadrifoglio rappresenta il “triplete” di Alfa Romeo. Sfoggiando il motore V6 di 2.9 litri da 510 cavalli di origine Ferrari che ha stregato mezzo mondo.

Maserati Levante GranSport al Salone di Pechino
Maserati Levante GranSport al Salone di Pechino

Maserati con gli allestimenti GranLusso e GranSport ha esaltato l’essenza del Tridente che, fedele alla sua vocazione da granturismo, ripropone in ogni vettura un connubio esclusivo di lusso e sportività. Nello specifico Levante GranSport, incarna alla perfezione la tradizione racing del Marchio. Mentre la ridefinizione del lusso è invece affidata alla Quattroporte GranLusso. Il restyling degli esterni ha portato alla scelta di una calandra più imponente e ispirata al Concept Car Alfieri.

Infine tris d’assi per Lamborghini ad Auto China 2018. La Casa di Sant’Agata Bolognese ha esposto il top della sua attuale produzione. Ovvero il super SUV Urus, la Huracán Performante, la regina dei record in pista al suo esordio in Cina, e Aventador S Roadster. Tre bolidi per 2030 cavalli totali: uno tsunami di emozione.

Lamborghini al Salone di Pechino

Ultima modifica: 4 maggio 2018

In questo articolo