Ferrari si fa in tre, con le Monza SP1 e SP2 omaggio a Marchionne

490 0
490 0

Hanno provato perfino a nasconderle. In uno stand fin troppo appartato del Salone di Parigi. Ma nonostante la gaffe degli organizzatori, il reveal delle nuove Ferrari è stato l’evento centrale del Salone di Porte de Versailles.

Anche perché le fantastiche Rosse erano addirittura tre: la 488 Pista Spider e la magica accoppiata SP1 ed SP2 Monza, una nuova serie speciale, di soli 499 esemplari, destinata ad appassionati e collezionisti della Rossa. Il fascino retrò delle barchette, ispirate ai modelli 750 e 860 Monza degli anni Cinquanta, ha subito catturato l’occhio degli appassionati.

SP1 e SP2

Come le Monza originali, SP1 (la monoposto) ed SP2 (la bisposto), sono prive di capote e di parabrezza. Ne risulta un modello che sembra scolpito dal vento che ne disegna le forme. Senza i vincoli strutturali delle auto di gamma, il designer Flavio Manzoni e la sua equipe hanno potuto sbizzarirsi, mescolando passato e futuro.

Le auto hanno l’intera scocca in fibra di carbonio e sono composte da due gusci affilati: uno superiore e uno inferiore. La leggera striscia mediana che li unisce assorbe anche luci e fanali. Davanti a pilota e passeggero piccole protuberanze per neutralizzare i flussi d’aria troppo invadenti e dietro il sedile l’ampio poggiatesta arrotondato, che sottolinea la spiccata personalità delle vetture.

Se la veste rimanda al design anni Cinquanta, sotto il cofano c’è il V12 da 6 litri della 812 Superfast. Ovvero il più prestazionale motore mai costruito a Maranello. Così SP1 e SP2 superano i 300 orari e scattano da 0 a 100 orari in 2,9 secondi. Le Monza sono anche copostipite della nuova serie Icona, voluta da Sergio Marchionne. Un omaggio ai grandi collezionisti perché darà nuova vita alle più belle ed evocative Ferrari della storia.

Ferrari al Motor Show di Parigi 2018 1

Un vero business per la casa di Maranello, considerando che SP1 ed SP2 costano 1,6 milioni di euro. Chi ha i mezzi per acquistarle si porterà a casa anche una tenuta da gentleman driver di altri tempi.

488 Pista Spider, la Rossa scoperta più veloce

Chi invece ama le Ferrari di oggi non può che rimanere stregato dalla 488 Pista Spider. L’evoluzione a cielo aperto dell’ultima V8 del Cavallino sarà disponibile dall’estate 2019 a un prezzo di 327 mila euro. Si tratta della Ferrari spider più performante della storia. E con il miglior rapporto peso/potenza pari a 1,92 kg/cv. Questo bolide il livrea bianca tocca i 340 orari e scatta da 0 a 100 in 2,85 secondi. Parigi ne è rimasta incantata, come il resto del mondo.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 18 ottobre 2018