Audi e-tron Sportback, elettrica con i fari Digital Matrix

288 0
288 0

Audi e-tron Sportback è stata presentata al Salone di Los Angeles con la “chicca” dei fari Digital Matrix. Il SUV coupé elettrico della Casa dei quattro anelli, oltre la montante posteriore basso e sportiveggiante, offre questa chicca tecnologica.

Audi e-tron Sportback, elettrica con i fari Digital Matrix

Le dimensioni sono importanti, 4,9 metri di lunghezza (bagagliaio da 610 litri), lo stile è più dinamico. Ma sono i fari Digital Matrix led a fare la differenza. Sono una novità mondiale, per la prima volta disponibile per una vettura di grande serie. La scomposizione in pixel infinitesimali del fascio luminoso fa sì che la strada venga illuminata con la massima precisione.

La tecnologia alla base degli inediti proiettori, denominata DMD (Digital Micromirror Device) viene impiegata anche per i videoproiettori professionali. Per esempio, è possibile, illuminare un pedone che dovesse trovarsi in una posizione della carreggiata nascosta.

Il componente principale è un chip corredato di circa un milione di microspecchi, i cui lati misurano alcuni centesimi di millimetro. Grazie alla generazione di un campo elettrostatico, ogni microspecchio può cambiare orientamento sino a 5.000 volte al secondo.

In funzione della posizione, la luce a LED viene proiettata lungo la strada oppure catturata da un assorbitore così da generare delle zone d’ombra. Saranno disponibili nel corso del 2020.

La 55 quattro

La vettura è spinta da due motori elettrici asincroni, uno in corrispondenza di ciascun assale, assistiti da un’elettronica di potenza e nel caso della versione 55 quattro erogano complessivamente 360 CV e 561 Nm di coppia. Valori che consentono al SUV coupé Audi di accelerare da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi, raggiungendo una velocità massima di 200 km/h (autolimitata elettronicamente).

Se il conducente passa dalla posizione di marcia D a S e preme a fondo il pedale dell’acceleratore, si attiva la modalità Boost, disponibile per otto secondi durante i quali il powertrain eroga complessivamente 408 CV e 664 Nm di coppia. Audi e-tron Sportback 55 quattro scatta così da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. Il poggiamano lungo il tunnel, apparentemente sospeso nello spazio, integra il selettore della trasmissione – monomarcia con riduttori epicicloidali a due stadi – e il tasto per il freno di stazionamento elettronico.

La batteria di Audi e-tron Sportback 55 quattro accumula 95 kWh di energia elettrica a una tensione nominale di 396 Volt. L’accumulatore, nel dettaglio, è costituito da 36 moduli di celle disposti su due livelli, denominati “floor”. 31 moduli in corrispondenza del livello inferiore e 5 moduli in corrispondenza del livello superiore, sensibilmente più corto. E’ in grado di fornire una autonomia sino a 446 km nel ciclo WLTP.

La 50 quattro

Al lancio, Audi e-tron Sportback sarà disponibile anche nella versione 50 quattro, forte di un powertrain da 313 CV e 540 Nm di coppia. La batteria, priva del “floor” superiore, è costituita da 27 moduli con 12 celle prismatiche ciascuno. E pesa 120 kg in meno rispetto alla variante 55 quattro.

Accumula 71 kWh di energia, cui consegue un’autonomia nel ciclo WLTP di 347 km. Audi e-tron Sportback 50 quattro accelera da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi. E raggiunge una velocità massima di 190 chilometri orari.

Ultima modifica: 25 novembre 2019

In questo articolo