Francoforte tutto elettrico, ma il presente è diesel con una cascata di Suv

3199 0
3199 0

La Ferrari Portofino con le sue linee mordibe e sensuali e l’aggressiva Aventador S Roadster di casa Lamborghini sono la scia di emozione all’italiana che corre dentro il salone di Francoforte 2017.

Ma i grandi gruppi tedeschi, che qui giocano in casa, guardano al domani che incombe. Da una parte tentano di spostare al 2030 la data del drastico taglio di emissioni (-20%) fissata per il 2021. Dall’altra sfoderano concept più e meno avveniristici per prepararsi al’inevitabile rivoluzione verde. Anche in ossequio al diktat ecologista riaffermato dalla cancelliera Merkel, già in piena campagna elettorale.

E così Volkswagen annuncia un piano ambizioso con investimenti oltre i 20 miliardi di euro per l’auto elettrica entro il 2030. L’intenzione è di costruire le versioni elettriche di tutti i 300 modelli del gruppo.

Bmw risponde che dal 2020 tutte le auto avranno una versione elettrificata ed entro il 2025 nasceranno 25 modelli elettrico/ibridi e 12 puramente elettrici. E sulla grande pista che incornicia lo stand bavarese sfila già un pezzo di futuro: il concept della Mini elettrica e Vision Dynamics, una berlina quattro porte con linee da gran turismo che tocca i 200 orari e promette un’autonomia di 600 km. Nei voti di Bmw dovrebbe diventare la temibile concorrente di Tesla.

Mercedes-AMG Project ONE, Hamilton battezza la F1 da strada

Non è da meno Mercedes (50 veicoli elettrificati entro il 2022) e l’intera gamma Smart che sarà convertita al solo elettrico dal 2020. Anche qui sfilano i concept EQA con 400 km di autonomia ed EQC con alimentazione a idrogeno. E’ ibrida, in quanto derivata direttamente dalla F1, anche la suggesitva Project One, condotta al salone da Hamilton in persona. Una hypercar costruita in soli 275 esemplari da 2 milioni di euro con 1000 cv e un’accelerazione da 0-100 in soli 6 secondi. In pratica è una F1 a ruote coperte. Con una singolare presa d’aria trasformata in pinna dorsale che corre sulla capotta della macchina.

Nuova Volkswagen T-Roc - Le novità di Volkswagen a Francoforte

Il presente però E’ SUV ed diesel

Fra tanto fervore elettrico però, i costruttori badano al sodo, rilanciano le qualità dei diesel pulito, meno inquinante della benzina, e sfornano Suv a profusione. Al salone di Francoforte debuttano in 12, con T-Roc di Volkswagen a rilanciare la sfida nel segmento dei Suv medi. Che diventa il terreno di battaglia per chi vuole fare profitto seguendo i gusti dei consumatori.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 19 settembre 2017