Nissan Juke 2019, il crossover si rinnova, connesso e tecnologico | VIDEO

706 0
706 0

Nissan Juke 2019, ecco la seconda generazione del crossover compatto. Sportivo e connesso, dopo la prima serie, che nel 2010 ha di fatto creato una nuova categoria nel segmento B, si presenta completamente rinnovato.

Arriverà sul mercato a novembre, con un prezzo di partenza di 19.620 euro per l’allestimento Visia, quello di partenza. Online sarà acquistabile la Premium Edition, serie di lancio esclusiva e full optional realizzata in 500 esemplari, per l’Italia ce ne saranno trenta. 

La silhouette che ha reso speciale Juke non è stata stravolta. Anzi, il retaggio è palese, ma adattato alla piattaforma CMF, più rigida e più leggera, di Renault-Nissan. La nuova serie è più lunga, 4,21 metri, quasi otto centimetri in più, più larga (1,8 m) e alta 1,59 m.

Soprattutto aumenta il passo di ben 10,5 cm, arrivando da 2,63 metri, a garanzia di una superiore abitabilità. E di una migliore capacità di carico, la capienza minima del bagagliaio passa da 354 a 422 litri.

Scheda tecnica Nissan Juke

Bye Bye Diesel

Nissan abbandona il Diesel su Juke 2019. Sotto il cofano c’è il tre cilindri turbo benzina da 117 cavalli e 200 Nm di coppia. Disponibile con cambio manuale o automatico a doppia frizione DCT. Capace accelerare da 0 a 100 km/h in 10,4 secondi.

Ma arriverà a GPL per il mercato italiano e ci sarà anche un Juke ibrido. Il carattere dinamico sarà coadiuvato anche da uno sterzo più preciso.

Gli allestimenti saranno cinque, eccoli a crescere: Visia, Acenta, N-Connecta, Tekna e N-Design, dotata di tinta bi-colore esterna. Tra gli ADAS il riconoscimento dei segnali stradali, il sistema di mantenimento corsia e gli abbaglianti automatici.

Nissan ha migliorato l’abitacolo, per forma e sostanza. Con materiali più morbidi, plastica più pregiata e anche dettagli in Alcantara. Lo schermo in plancia per la multimedialità è da 8 pollici.

Oltre Apple CarPlay e Android Auto il sistema è dotato di un sim card 4G, che ha il traffico dati pagato per tre anni. Funziona quindi da hot spot wi-fi, compatibile con Google Assistant e con le App di Nissan per gestire alcune funzioni della vettura in remoto.

Per chi vuole coccolarsi c’è l’impianto stereo Bose con otto altoparlanti, due integrati nei poggiatesta anteriori. Uno spettacolo.

Ultima modifica: 3 settembre 2019

In questo articolo