Hyundai 45 EV, viaggio nella guida autonoma. Design retrò

330 0
330 0

Al Salone di Francoforte si può viaggiare nel futuro. Basta salire sul concept Hyundai 45 EV, un modello che ha il potere di abbracciare passato e futuro, per l’audacia delle linee e la forza innovativa delle tecnologie.

Il concept nasce come omaggio al grande Giorgetto Giugiaro che nel 1974 disegnò la Hyundai Pony e poi la Pony Coupé Concept, che richiama molto da vicino le linee di 45 EV.

Hyundai Pony 1975-1982
Hyundai Pony 1975-1982

Il muso è assottigliato, i fanali quasi invisibili che diventano una lama, le telecamere prendono il posto degli specchietti, le porte scorrono come ante e sembrano scomparire nel fluido corpo dell’auto.

Il motore elettrico, schiacciato nel pianale, consente una ridistribuzione degli spazi, pensati come un vero salotto con i sedili anteriori che si girano di 180 gradi perché l’auto è progettata per la guida totalmente autonoma.

L’interno diventa così una sorta di living dalle molteplici funzioni. E i materiali richiamano quelli di un appartamento vero e proprio. Lana, tessuto, pelle e legno offrono un’atmosfera calda e accogliente.

Nella plancia campeggia un unico grande display largo quasi quanto la vettura mentre i comandi sono proiettati sulle superfici interne.

Immaginando la guida autonoma, è bello lasciarsi andare alle diverse modalità di colori previsti per il massimo comfort nell’abitacolo. E guardare un film sul parabrezza trasformato in un grande schermo digitale.

Citycar con stile e tecnologia

Terminati l’affascinante viaggio nel futuro, bastano pochi metri percorsi nello stand per trovarsi faccia a faccia con la nuova i10. La citycar che gli europei hanno dimostrato di amare.

Hyundai i10, terza generazione

Il nuovo design, curato dall’italiano Davide Varenna, è più dinamico e incisivo. Anche le proporzioni sono riviste e gli spazi interni ne guadagnano. La capacità di carico arriva a 252 litri.

Dal lato assistenza alla guida, la i10 offre frenata automatica d’emergenza con riconoscimento pedoni, mantenimento attivo della corsia, rilevamento stanchezza del conducente, rilevamento limiti velocità e abbaglianti automatici.

Top di gamma è i10 N Line che monta il tre cilindri turbo 1.0 T-Gdi da 100 cavalli. Le prime versioni ad arrivare sul mercato saranno invece quelle con gli aspirati. Ovvero l’ Mpi 1.0 a tre cilindri da 67 cavalli e il 1.2 a quattro cilindri da 84 cavalli.

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 23 settembre 2019

In questo articolo