Obbligo cambio pneumatici. Gli italiani si affidano all’online per gli acquisti: crescita del 51%

314 0
314 0

Il momento del cambio degli pneumatici è una nuova occasione per fare il punto su come il mondo dell’eCommerce stia decisamente cambiando le “regole del gioco” nel comparto aftermarket.

eBay, uno dei più grandi mercati online esistenti, con oltre 26 milioni di inserzioni di prodotti nuovi disponibili in ogni momento nella categoria ricambi auto, ha approfondito questo tema. Insieme a GiPA, azienda d’intelligence specializzata nel comparto automotive aftermaket, ha potuto tracciare il profilo di questo settore anche attraverso la prospettiva delle vendite online.

Obbligo cambio pneumatici, cosa fanno gli Italiani

Dalla ricerca svolta da GiPA3 su un panel di oltre 3000 automobilisti italiani è emerso quanto la rete incida sul rapporto quotidiano con la propria vettura. Rispetto infatti all’uso di internet per motivazioni relative all’auto (dalla comparazione dei prezzi di accessori e ricambi, alla ricerca di specialisti del settore come carrozzieri e riparatori, al vero e proprio acquisto online) risulta che il 23% degli automobilisti – pari a circa 7,5 milioni di persone – abbia utilizzato il web a questo scopo nell’arco del 2017 e che il 4,6% (circa 1,5 milioni di persone) abbia acquistato prodotti per l’auto online3.

Comportamenti di consumo confermati dai dati di vendita di eBay4. Cresce sempre di più di anno in anno la scelta della rete per l’acquisto degli penumatici. Due i numeri che, su tutti, confermano questa chiara tendenza: +51% rispetto l’anno precedente, con un treno gomme venduto ogni 2 minuti.

Ampliando l’analisi e allontanandoci nello specifico della categorie pneumatici auto, i numeri sono comuqnue davvero importanti. In soli 4 anni, (dal 2014 al 2018), su eBay.it nella categoria dedicata ai ricambi auto, l’incremento nel business è stato di oltre il 100%4. Se ci si concentra invece solo sull’ultimo anno, nel complesso, le vendite di ricambi e accessori dedicati all’auto sono state una ogni 9 secondi.

A conferma dei grandi margini di sviluppo di questo settore attraverso la rete, Francesco Faà di Bruno, Head of Motors di eBay in Italia ha commentato:

Nonostante il mercato online dell’aftermarket in Italia sia ancora un po’ in ritardo rispetto ad altri paesi, le sue potenzialità di crescita e sviluppo sono tutt’altro che trascurabili. Complici significativi mutamenti legislativi relativi al comparto automotive, ci aspettiamo che cresca sempre di più l’attenzione alla cura della propria vettura. In quest’ambito il nostro obiettivo è di diventare il punto di riferimento principale nell’online e partner ideale per tutti gli attori del mercato dei ricambi e accessori: componentisti, distributori, ricambisti e officine. Stiamo inoltre lavorando all’implementazione di nuovi servizi pre vendita e post vendita che eBay già offre in altri mercati come Germania e UK.”

Ultima modifica: 17 aprile 2019