Continental UltraContact, gamma di pneumatici estivi con tecnologia innovativa

123 0
123 0

Continental UltraContact è stato sviluppato per durare a lungo, garantendo gli abituali standard di sicurezza. È un prodotto totalmente nuovo pensato per combinare elevato chilometraggio, massima robustezza e bassa resistenza al rotolamento. 

Per raggiungere questi ambiziosi obiettivi è stata sviluppata una nuova mescola con elevate caratteristiche di robustezza denominata YellowChili che contiene una speciale struttura di polimeri sintetici a matrice flessibile che, grazie a una connessione molto forte, consente una minore abrasione. La sua formulazione consente un’aderenza ottimale alle irregolarità del manto stradale, necessaria a garantire precisione di sterzo, aderenza in accelerazione longitudinale e spazi di frenata ridotti.

Anche il battistrada, di nuovo disegno, è pensato per massimizzare la durata dello pneumatico. La combinazione di un elevato numero di lamelle con robuste nervature garantiscono rigidità, stabilità e un’uniforme pressione su tutta la superficie di contatto.

Con l’obiettivo di massimizzare la durata chilometrica, gli ingegneri Continental hanno sviluppato anche un nuovo modello di carcassa particolarmente robusta. Molte delle misure del nuovo UltraContact sono dotate del bordo in gomma a protezione del cerchio, che contribuisce a proteggere l’area inferiore del fianco. Gli spazi di frenata, anche sul bagnato, sono tra le caratteristiche più importanti per gli pneumatici.

I risultati ottimali del nuovo UltraContact sono ottenuti con un elevato numero di lamelle oblique a profilo smussato che garantiscono uno scarico dell’acqua dalla superficie di contatto verso le scanalature del battistrada e poi verso le spalle. L’innovativa angolazione di queste lamelle (denominate “bevel-sipe”) accelera la rimozione dell’acqua, ottimizzando gli spazi di frenata sul bagnato.  

Il comfort di marcia è associato a una bassa rumorosità di rotolamento. Per la fisica, il rumore è costituito da onde sonore a diversa frequenza. Per minimizzare la rumorosità di rotolamento, che si crea al contatto tra lo pneumatico e la strada, nelle scanalature del battistrada sono stati inseriti piccoli elementi in rilievo che hanno il compito di “rompere” l’onda sonora. Come frangiflutti, riducono l’emissione di rumore senza ostacolare l’espulsione dell’acqua.

Il fianco, anch’esso di nuova concezione, mostra per la prima volta il nuovo layout a quattro aree, caratteristico delle future generazioni di pneumatici Continental. La specifica della dimensione è chiaramente visibile così come il nome del prodotto. Il logo Continental è presente due volte sul fianco. Completano il look elementi grafici che richiamano l’elevata qualità del prodotto, frutto della ricerca tecnologica Continental. Il nome del nuovo prodotto è visibile anche nelle scanalature del battistrada.

Continental UltraContact, dove è più adatto

L’etichetta europea certifica queste caratteristiche: massimo livello “A” per le distanze di frenata, quindi per la sicurezza, livello “B” (secondo su cinque) per la resistenza al rotolamento. Classificazione “A” o “B” – secondo la misura – per l’emissione di rumore.

Il nuovo pneumatico è destinato principalmente ai mercati nei quali gli pneumatici stagionali non sono molto diffusi. Sarà disponibile dalla primavera del 2022. La gamma, che sarà ulteriormente ampliata nel 2023, prevede già 100 articoli.

L’UltraContact è prodotto per cerchi dai 14 ai 20 pollici. Con larghezza del battistrada che va dai 155 ai 245 millimetri, con rapporto d’aspetto dall’80 al 40%. Le omologazioni sono comprese tra i 190 e i 300 km/h.

Leggi ora: tutte le news su Continental

Ultima modifica: 13 gennaio 2022

In questo articolo